Varese omaggia Franca Rame con due targhe in via Frasconi dove l’artista visse con la sua famiglia

0
261

VARESE, 24 settembre 2021-Varese omaggia Franca Rame, che nella città visse dal 1934 circa al 1950, posizionando due targhe in via Frasconi, dove, insieme alla famiglia di origine, abitò l’artista. Le targhe verranno inaugurate mercoledì 29 settembre alle ore 16.00.

Iniziativa della Fondazione Dario Fo e Franca Rame con la collaborazione del Comune di Varese.

Nei suoi anni varesini, Franca Rame ebbe modo di frequentare il collegio Sant’Ambrogio

La famiglia Rame in via Frasconi

e il Liceo classico Cairoli, ma soprattutto di imparare il mestiere del teatro: recitare, improvvisare, allestire scenografie, inventare storie, vincere la paura del palco e buttare il cuore oltre l’ostacolo.

Lo fece insieme alla sua grande famiglia, la storica compagnia Rame: il padre Domenico, lo zio Tomaso, la madre Emilia, il fratello Enrico e le sorelle Pia e Lina. E anche grazie alla Balorda, la corriera che li portò a esibirsi in tutto il Varesotto e che al suo interno nascondeva quinte, costumi e allegrie. Quella magia del teatro che i pochi testimoni rimasti ancora ricordano con emozione.

Le targhe di via Frasconi sono un doveroso omaggio a una straordinaria artista, per quello che era e per quello che continua a essere. Ma sono anche un omaggio a un modo di fare teatro – quello della famiglia Rame – che influenzò ampiamente l’arte di Dario Fo, come lui stesso ebbe a dire più volte.
Senza la creatività e il costante impegno di Franca, Dario Fo non sarebbe stato quell’immenso artista che abbiamo potuto conoscere e apprezzare.

Le targhe di via Frasconi saranno lì a ricordare la gioventù di una meravigliosa vita “all’improvvisa”, come Franca Rame intitolò la sua biografia. E anche un capitolo fondamentale della storia del teatro italiano.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui