Lombardia, aperto il bando per la tutela del patrimonio rurale

0
355

MILANO, 22 aprile 2022-È aperto il bando che destina 49,2 milioni di euro di fondi del PNRR per la tutela, la conservazione e la valorizzazione di specifiche tipologie di edifici appartenenti al patrimonio edilizio rurale, di spazi aperti di pertinenza degli insediamenti rurali e di aree produttive agro – silvo – pastorali che si caratterizzano come componenti tipiche dei paesaggi rurali tradizionali.

Possono accedere al bando le persone fisiche, le imprese, i soggetti privati profit e no profit, gli enti del terzo settore, le associazioni, fondazioni e cooperative.

Lo rende noto la Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca Brianza.

 “Un bellissimo bando atteso da tempo dai nostri agricoltori e da tutte le realtà rurali del nostro territorio – commenta-. Grazie a queste importanti risorse sarà possibile tutelare un patrimonio importantissimo per la nostra terra e per la nostra storia”.

“La Lombardia -prosegue Brianza- che ha da sempre una vocazione prettamente agricola, è ricca di edifici e manufatti come ad esempio fienili, mulini, forni, pozzi ma anche elementi legati alle nostre tradizioni popolari e alla nostra religione. Questo bando dà quindi la possibilità a tutti i soggetti interessati, di preservare un tesoro inestimabile su cui si fondano le nostre radici, la nostra cultura e la nostra storia che è fatta di mestieri della tradizione rurale e di un passato che purtroppo è sempre più offuscato dalla globalizzazione”.

Le domande di partecipazione al bando possono essere presentate esclusivamente tramite la piattaforma Bandi on Line di Regione Lombardia entro le ore 16:00 del 23 maggio 2022

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui