La tradizione del Pesto genovese tramandato ai bambini: inaugurato il Parco del Basilio dei Piccoli

0
474
GENOVA, 3 giugno 2022-Verrá inaugurato oggi  alla Marina Porto Antico di Genova, il Parco del Basilico dei Piccoli.
L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Pesto per Amore e l’Associazione onlus Il Porto dei piccoli e si rivolge alle famiglie con l’obiettivo di incentivare l’inclusione di giovani con fragilità  attraverso la cultura dei prodotti locali.

I bambini avranno a portata di mano delle piccole serre di basilico e quanto necessario per produrre, giocando, il pesto ligure.
Questo progetto prende il via grazie a Pesto per Amore che accanto al suo punto vendita di prodotti tipici, una roulotte che fa bella mostra in prossimità del Galeone Neptune a Marina Porto Antico, mette a disposizione lo spazio, le serre per i bambini e gli strumenti necessari.
Paolo Silvestri, di Pesto per Amore, spiega: “Abbiamo pensato di mettere il nostro amore
per il Pesto, al servizio della Liguria e dei nostri piccoli, perché i bambini possano imparare
“pestellando” nei nostri mortai (ndr: come quelli che usavano le nostre nonne) le origini di
una ricetta antica.
Fare il pesto, insegnare ai bimbi il segreto del mortaio, del profumo che scaturisce insieme
al basilico, della bellezza del gesto, antico, lento, ripetitivo, penso sia molto educativo e sia
allo stesso tempo uno strumento potente a livello evocativo delle nostre tradizioni. Lo
abbiamo scoperto quasi per caso e con noi ci stanno credendo, come compagni di
viaggio, realtà bellissime come Il Porto dei piccoli e Marina Porto Antico.”

“A Calata Salumi, a Marina Porto Antico – spiega Gloria Camurati Leonardi, direttore 
generale del Porto dei piccoli – i nostri operatori introdurranno i partecipanti all’arte della  coltivazione del basilico, alla produzione del pesto e all’uso del mortaio, una combinazione  tra cibo e tradizione che contribuisce a rendere il brand e i prodotti liguri famosi in tutto il  mondo”.

“Socializzare in questo contesto rappresenta uno straordinario modo di intendere il
divertimento in forma educativa e sostenibile. La strada giusta per raggiungere risultati come  questo – conclude Camurati Leonardi – è la collaborazione fra associazioni no profit, imprese e istituzioni. Ringrazio, pertanto, Pesto per Amore per mettere a disposizione gli strumenti e le conoscenze necessarie per il laboratorio e Marina Porto Antico per ospitare le nostre attività”.

Il Pesto dei piccoli permetterà di avvicinare i ragazzi delle scuole primarie alla tradizione genovese e a una ricetta che diventa un esempio di integrazione “alimentare”, unendo ingredienti diversi come il basilico genovese DOP, il parmigiano reggiano e il grana, i pinoli e l’olio ligure.
L’intervento all’evento di Paolo Corvo, Direttore del laboratorio di sociologia dell’Università  degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, dove insegna culture del viaggio e  dinamiche sociali e nuove tendenze nel food e nella ristorazione, ribadisce l’aspetto sociale  dell’alimentazione, dove un alimento come il pesto diventa punto di incontro di culture e il “pestellare” un momento di benessere e felicità.
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui