All’Auser Insieme di Gallarate un nuovo Fiat Doblò, destinato ad assistere chi ha bisogno

0
195
Exif_JPEG_420

VARESE, 23 giugno 2022-La collaborazione tra “Progetti del cuore” e le città italiane, con scopo quello di aiutare le persone bisognose di ogni comunità, procede spedita e raggiunge nuovamente l’Auser Insieme Gallarate APS, da sempre vicina alla cosiddetta fascia debole della popolazione. All’ente, grazie al supporto de “I Progetti del Cuore”, verrà consegnato  in comodato d’uso gratuito – per la seconda volta – un Fiat Doblò attraverso cui saranno garantiti i servizi di assistenza e trasporto alla cittadinanza. L’Auser Insieme Gallarate Aps intende offrire servizi e attività per rispondere ai bisogni complessi delle persone e delle famiglie, mirando a rafforzare le relazioni per superare e sconfiggere, ove possibile, la solitudine e l’isolamento di molti cittadini.

Nel contesto del trasporto solidale si adopera per fornire sostegno in materia di visite mediche, fisioterapiche, dialisi, visite specialistiche, uscite diurne e pratiche quotidiane a bambini e anziani in difficoltà. Attraverso l’automezzo attrezzato consegnato da “I Progetti del Cuore”, l’Auser Insieme di Gallarate fornirà un aiuto concreto alla fascia fragile della popolazione che ha bisogno di sostegno nelle attività quotidiane, soprattutto ai bambini e ai ragazzi con difficoltà motorie che vivono in stato di indigenza, occupandosi di loro principalmente per il trasporto nei vari centri estivi – visto il periodo – o nelle scuole, fornendo un valido aiuto alle famiglie, oltre che ai ragazzi.

Il Presidente Renato Losio:Per noi è fondamentale continuare questa esperienza con i bambini che hanno difficoltà motorie e altri problemi legati alla disabilità – spiega il presidente -. Grazie alle associazioni come “I Progetti del Cuore”, siamo in grado di fornire un valido aiuto alle famiglie, oltre che ai ragazzi. Ci occupiamo di loro portandoli nelle scuole, nei vari centri estivi per le attività diurne e li riportiamo a casa. Attualmente, i ragazzi si trovano nei centri di riabilitazione che loro frequentano. Ogni giorno ci prendiamo cura di 36 bambini con ridotta mobilità. Attraverso questi mezzi riusciamo a essere efficienti e più presenti, fornendo a ragazzi e famiglie maggiori comfort. Al mattino passiamo da casa loro, li accompagniamo nei centri per attività ludiche o ricreative, in centri specialistici per visitese serve -, a scuola.Alla sera quando hanno finito le attività li riprendiamo e li riportiamo a casa. La vicinanza nei loro confronti ci ha permesso di instaurare anche con le famiglie un rapporto di fiducia importante.

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, testimonial de “I Progetti del Cuore” che ha presentato l’iniziativa. “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile verso chi ha bisogno. Con questa iniziativa si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili. Quello che mi ha spinto verso “I Progetti del Cuore” è senz’altro la vocazione di iniziative come questa. Voler contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della  destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.

Sarà proprio grazie alla partecipazione delle attività locali che potrà essere garantita l’esistenza di questo servizio, che corrisponde ad una necessità imprescindibile sul territorio. Le aziende potranno trasferire sul proprio marchio il valore aggiunto di questo nobile servizio, ricevendo in cambio un sicuro riconoscimento da parte della comunità. Proprio in questi giorni la società incaricata “Progetti del Cuore Società Benefit srl” si occuperà di informare i titolari delle attività economiche sulle caratteristiche dell’iniziativa.

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui