Varesepraticittá sostiene il progetto di Pizzarotti: “pronta a sostenere questo esperimento politico che crediamo possa davvero fare la differenza”

0
440
Ivana Perusin durante l'intervento di apertura lavori

VARESE, 30 luglio 2022-Nei giorni scorsi Federico Pizzarotti ha lanciato l’idea di una nuova Lista Civica Nazionale, ovvero un’operazione come quella che avviene nei Comuni e nelle Regioni, dove le liste civiche si presentano in appoggio ai partiti ed allargano la partecipazione alla società.
“Siamo rimasti colpiti da una frase dell’ex sindaco” – spiegano la vicesindaca Ivana Perusin e Davide Cazzaniga, presidente dell’associazione Varese Praticittà – “All’inizio del suo post Pizzarotti ha scritto: «Mettiamoci la testa». Questo è esattamente lo spirito che ci ha spinto alla creazione della lista Varese Praticittà, che si è trasformata, al termine delle elezioni, in Associazione Varese Praticittà.

Metterci la testa, metterci le nostre capacità, le nostre competenze ed esperienze, sia professionali che amministrative, al servizio delle Amministrazioni stesse ed a favore di tutta la Comunità.”
“Impegnarci in prima persona” – proseguono i due esponenti di Praticittà – “andando al di là della pura dialettica politica, e cercando di avvicinarci e coinvolgere le persone della

Federico Pizzarotti

società civile, che faticano a riconoscersi totalmente nei partiti tradizionali ma invece si sentono accolti e rappresentati da un centro moderato e che, in questo particolare momento per il nostro paese, non si ritrovano assolutamente nella destra guidata da Giorgia Meloni.”
Pizzarotti aggiunge: «Si sta parlando tanto di una lista civica nazionale che impegni sindaci,

amministratori locali, associazioni e promotori dei più vivaci e liberi progetti del territorio». “La nostra Associazione” – proseguono Perusin e Cazzaniga – “è stata promotrice di diverse iniziative dedicate a temi veri, concreti, reali, che le nostre concittadine e concittadini vivono ogni giorno. Abbiamo discusso con cittadini ed esperti di adolescenza, di disturbi alimentari, di diversità di genere, intesa soprattutto come opportunità per le donne di mettere all’opera e sviluppare il proprio talento, in particolare nel mondo del lavoro, e di molto altro. Le persone che hanno deciso di percorrere con noi questo percorso
sono profondamente convinte che la differenza la facciano le persone, le loro capacità, la preparazione, il metodo nell’approcciare le diverse questioni e soprattutto la loro vicinanza al territorio. In questo contesto ci sentiamo di dire al sindaco Pizzarotti: Varese Praticittà c’è, pronta a sostenere questo esperimento politico che crediamo possa davvero fare la differenza”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui