Micromobilità, a Milano Rogoredo una velostazione con ricarica per mezzi elettrici

0
237

ROGOREDO (MI), 4 ottobre 2022-Passa dalla Stazione di Milano Rogoredo la rivoluzione della mobilità dolce ed elettrica. Nel parcheggio dello scalo milanese gestito dalla società del Gruppo Fs Metropark, infatti, è stata inaugurata una velostazione per la sosta di biciclette e mezzi di micromobilità con punti di ricarica elettrica ad energia solare per monopattini, biciclette e scooter elettrici.

L’iniziativa rientra nel progetto ChallengeMyCity, l’alleanza strategica per la micromobilità tra Gruppo FS, il Comune di Milano e d EIT Urban Mobility, promossa dall’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT). L’obiettivo dell’iniziativa è quello di valutare il successo e l’implementazione delle aree di sosta e ricarica per la micromobilità nelle grandi stazioni ferroviarie milanesi.

Il progetto pilota a Milano Rogoredo ha messo a disposizione dieci posti auto e in totale 18 biciclette e monopattini con parcheggio sicuro e 14 posti per la ricarica elettrica di bici e monopattini. Per i primi sei mesi di sperimentazione il servizio sarà gratuito e basterà collegarsi tramite app per poter accedere alla velostazione.

Sotto osservazione nei prossimi sei mesi ci sarà la risposta del pubblico, la sua affluenza e l’utilizzo della velostazione e della stazione di ricarica, per capire dove eventualmente intervenire e in che modalità, con la finalità di estendere il progetto anche ad altre realtà urbane.

La velostazione di Milano Rogoredo rientra nella più vasta missione del Gruppo FS di puntare sulla mobilità come volano per il miglioramento della qualità di vita nei contesti urbani. Per questo il Gruppo FS, come emerge anche dal suo Piano Industriale 2022-2031, sta lavorando per trasformare le stazioni in centri di interscambio tra treno e altri mezzi di trasporto, collettivi e a basso impatto di CO2. Al centro di questo cambiamento ci sono Metropark e il Polo Urbano, operatori strategici del settore, che stanno sempre più ridefinendo i propri spazi come hub per soluzioni di mobilità diversificate.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui