Sepolto vivo da uno scavo in un cantiere del comasco. Ennesimo morto sul lavoro e la denuncia della Cgil

0
291
Lo scavo dove ha perso la vita un operaio edile

COMO, 4 ottobre 2022-Sono passati pochi giorni dai morti di Moltrasio e già si registra un altro infortunio sul lavoro. A Colverde, un operaio è rimasto sepolto vivo in uno scavo. A nulla sono valsi i soccorsi
“Non si può chiamare fatalità – commenta Umberto Colombo, segretario generale della Cgil di Como – siamo al settimo morto sul lavoro nel Comasco. Solamente poco tempo fa siamo stati ricevuti dal prefetto e abbiamo portato le nostre istanze affinché non si ripetessero più morti sul lavoro in provincia. Purtroppo, oggi, i fatti hanno mostrato come non sia più procrastinabile un’azione seria sulla prevenzione, coinvolgendo anche le associazioni datoriali. Questa piaga, con l’aiuto di tutti, dev’essere debellata. Occorre una mobilitazione del sindacato per il rispetto delle leggi sulla sicurezza ”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui