Liceo Artistico Frattini e Arci Gay Varese insieme contro i pregiudizi: inaugurata mostra sulla diversitá

0
407

VARESE, 5 novembe 2022-di GIANNI BERALDO-

Uno scambio reciproco di emozioni, sensazioni, di idee e motivazioni. Questo il senso della collaborazione tra Arci Gay Varese e studenti del Liceo Artistico Frattini, che ha portato alla realizzazione di una bella e significativa mostra estemporanea di opere artistiche realizzate dai ragazzi del Liceo varesino, inaugurata questa mattina al Salone Estense di Varese della durata di un solo giorno quindi non replicabile.

Una bella idea ‘sponsorizzata’ dall’assessorato ai Servizi educativi (oggi presente con l’assessore Rossella Di Maggio) ma fortemente voluta dagli stessi ragazzi e i loro docenti che ne hanno seguito il percorso. Oltre ovviamente Arci Gay con il presidente Giovanni Boschini sempre iper attivo sul fronte novitá e partecipazione.

Tra loro la docente Alessandra Ferrario, referento del progetto: ”Noi del Liceo Artistico abbiamo un curriculum della prevenzione e sensibilizzazione quindi abbiamo accolto con piacere il progetto propostoci da Arci Gay che reintrava a pieno titolo nel curriculum”.

Ferrario é soddisfatta sia del lavoro svolto dagli studenti sul tema della diversitá, sia della

Alcune opere artistiche esposte

loro esperienza formativa « devo dire che i giovani in generale sono particolarmente consapevoli di queste tematiche delle quali ne sanno molto piú di noi e sono in grado di vivere in mezzo alle diversitá, in modo particolare quelli dell’artistico».

La docente varesina chiosa sottolinenando come «gli adulti parlano sempre dei giovani ma senza lasciargli mai la parola e una delle ragioni per cui é importante una giornata come quella odierna é che questa volta sono i giovani a parlare».

E gli studenti presenti oggi hanno dato un saggio della loro competenza sul tema. Non solo rendendo vive le parole e stati d’animo riflettendole in originali opere artistiche, ma anche facendosi sentire anche con la voce tramite brevi interventi narrativi dove la

La lettura da parte di una studentessa

diversitá prende l’unica forma possibile, quella dell’amore.

A fare da tramite a questo interessante progetto troviamo Ivan Molinari, giovane volontario di Arci Gay Varese «L’arte é il mezzo di comunicazione universale, arte che diventa strumento. Noi abbiamo dato loro un’idea che poi i ragazzi hanno restituito con la loro arte appunto. Insomma hanno restituito quello che abbimo dato loro anche se in realtá é stato uno scambio reciproco».

Insomma quello di Varese é un esempio, un progetto collaborativo da seguire nonostante le difficoltá che su questi temi l’odierna societá presenta ignobilmente il conto (negativo) ogni giorno.

redazione@varese7press.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui