Il neo assessore regionale Bertolaso: “Sono d’accordo su Commissione d’inchiesta in Lombardia”. Fontana: “Rimango il candidato del centrodestra”

0
270
Bertolaso con Fontana

MILANO, 7 novembre 2022-di GIANNI BERALDO

Sulla dipartita di Letizia Moratti e la sua candidatura a Presidente della regione correndo con il Terzo Polo, poche parole e solo a latere dell’incontro con la stampa post giunta svoltosi questa mattina in sala stampa a Palazzo Lombardia alla presenza del nuovo assessore al Wellfare e Sanità Guido Bertolaso e Presidente Attilio Fontana che sulla questione dice <<Ognuno fa le sue scelte e noi le rispettiamo come tali. La certezza è che il segretartio Salvini così come tutta la coalizione di Centrodestra, mi abbia riconfermato come candidato>>.

Tra i passaggi più significativi dell’incontro quelli che riguardano la cronica emergenza delle liste di attesa, problema non da poco che sta facendo infuriare la popolazione lombarda costretta a rivolgersi verso strutture sanitarie private per potersi curare.

<<Per questo la giunta ha deciso di investire ben 100 milioni di euro per attuare un piano utile a debellare in tempi brevi questo grave problema>>, dice in apertura Fontana che non accetta critiche su di una eventuale manvcanza di mappatura (<<in realtà la mappatura esiste dal 2019 ma poi non abbiamo potuto partire con la riforma causa covid). Fontana che  lascia poi spazio all’intervento di Bertolaso chiamato a soccorre ancora una volta a livello di organuzzazione e operatività la Lombardia in ambito sanitario << Conosco bene la realtà sanitaria della regione lombardia. Problema liste di attesa non riguarda certamente solo la Lombardia ma tutto il Paese. Si tratta di un problema di tipo organizzativo ma sicuramente lo risolveremo grazie alla competenza e professionalità del personale sanitario a disposizione>>.

Interessante anche il tema dedicato alla Medicina territoriale << E’ da quando ho la

laurea in medicina che sento parlare di medicina territoriale, da parte mia darò il massimo perchè la medicina territoriale possa funzionare al meglio, utile per liberare i Pronto soccorso spesso intasati da situazioni banali che potrebbero essere risolte sul territorio>>, aggiunge il neo assessore incalzato da Fontana che evidenzia come per poter applicare simili riforme servono investimenti e solo ora pare ne possano arrivare dallo Stato tramite il Pnnr.

Tra gli argomenti palesatesi in conferenza stampa non poteva mancare quello dedicato al rientro in servizio del personale No Vax. Anche in questo caso risponde Bertolaso << Medici che rientreranno sono 19 e non risolveremo certamente il problema di organico, vanno adottati provvedimenti di cautela per reintegro di questo personale dopo controlli medici ma pure professionali anche per la tutela di tutte le persone ricoverate. Non credo sia corretto destinare medici no vax nei reparti a rischio, problema poi che riguarda solo altri due mesi fino alla fine dell’anno>>.

Uno dei passaggi più attesi quello inerente l’istituzione di un Commissione di inchiesta da parte del nuovo Governo su quanto accaduto in Lombardia per la gestione emergenza Covid. Dapprima risponde Fontana che indispettito dice <<noi abbiamo ben chiaro il futuro di questo Paese e non c’è bisogno di fare polemiche>>.

Poi Bertolaso aggiunge <<Sulla commissione d’inchiesta sono sempre stato d’accordo perchè quello che è successo in Lombardia non deve essesere dimenticato. In quel periodo ho girato molti ospedali vedendo situazioni drammatiche, con persone morire nelle astanterie di alcuni ospedali e medici lavorare senza mascherine. Mancava l’ossigeno e tanti morirono. Colpa certamente da non addebitare alla Regione, ma lo Stato dov’era? Invece di chiudere tutto, perchè non è intervenuto subito senza lasciare sola questa regione nei momenti drammatici di questa emergenza. In quei momenti non ho visto nessun ministro competente venire a vedere la situazione, così come nessuno della Protezione civile. Tutti solo collegati online ma questo non basta per capire cosa stava accadendo>>.

redazione@varese7press.it

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui