I Musei Civici, le raccolte e le memorie del Liceo Cairoli

0
443

VARESE, 2 dicembre 2022-Si conclude sabato 3 dicembre alle 10.30 con una mostra-presentazione presso il Liceo Classico “Ernesto Cairoli” il progetto di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) della classe II G quadriennale svolto in collaborazione con i Musei Civici di Varese, in particolare il Museo Archeologico di Villa Mirabello e il Museo Castiglioni.

Responsabile del progetto è stata per il Liceo Cairoli la prof.ssa Gabriella Ongaro, mentre per il museo ha svolto il ruolo di tutor il Direttore Dott. Daniele Cassinelli. Gli alunni sono stati seguiti nel corso del loro lavoro dal Conservatore Museale Archeologo Dott.ssa Barbara Cermesoni e da Marco Castiglioni, direttore del Museo Castiglioni.

Il percorso si è articolato in quattro momenti: lezioni ai Musei Civici di Villa Mirabello e al Museo Castiglioni per apprendere nozioni di metodo su esposizione e presentazione dei materiali; ricerca nell’archivio del Museo di Villa Mirabello e nell’archivio scolastico di notizie relative alla provenienza delle antiche collezioni, acquisite dal Comune di Varese agli inizi del ‘900 per dotare il Ginnasio e il Liceo degli strumenti didattici necessari; riordino e catalogazione preliminare delle collezioni naturalistiche del Liceo; infine interviste con ex insegnanti ed ex alunni che hanno “vissuto” il rinnovamento del laboratorio di scienze (dovuto principalmente all’opera della Prof.ssa Clara Guidi), un laboratorio che negli anni ha formato molti studenti che hanno intrapreso studi scientifici all’università.

Prezioso è stato l’aiuto fornito dall’entomologa Cinzia Monte, che ha fornito ai ragazzi informazioni sui materiali naturalistici del museo di Villa Mirabello e li ha accompagnati in una visita speciale dedicata alle collezioni di lepidotteri da lei restaurate, e dal personale del Museo Civico di Storia Naturale di Milano: Michele Zilioli (entomologo), Monica Leonardi (malacologa), Giorgio Bardelli (zoologo), Michela Podestà (zoologa), Ermano Bianchi (tassidermista), Mami Azuma (botanica): anch’essi hanno illustrato come avviene la cura e la gestione delle collezioni naturalistiche e li hanno guidati in una esclusiva visita ai depositi di quello che è uno dei più importanti musei di Storia Naturale d’Italia.

Il percorso ha permesso ai ragazzi di comprendere l’importanza dei materiali delle antiche raccolte e di cominciare un percorso di valorizzazione da portare avanti negli anni a venire. Come hanno sottolineato i Dirigenti Scolastici che si sono avvicendati nell’ultimo anno – il dott. Salvatore Consolo con l’approvazione del quale il percorso è iniziato, la dott.ssa Claudia Brochetta e la dott.ssa Nicoletta Pizzato che lo hanno sostenuto nelle fasi successive – il progetto nel complesso ha conseguito risultati che sono andati oltre le aspettative.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Davide Galimberti, ex alunno del Cairoli, che ha incontrato personalmente i ragazzi, e dall’Assessore alla Cultura Enzo Rosario Laforgia, docente nello stesso liceo, entrambi orgogliosi di un percorso che, nell’ambito di una consolidata collaborazione tra i Musei Civici varesini e le scuole cittadine, ha portato alla scoperta della nascita di una prestigiosa istituzione scolastica e della sua storia che si intreccia saldamente con quella dell’Amministrazione Comunale.

Una storia che tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto vogliono condividere con l’intera cittadinanza.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui