Donne e lavoro, Acinque modello di impegno concreto

0
284

VARESE, 22 dicembre 2022-Acinque ha ottenuto la certificazione per la parità di genere. Il riconoscimento, conseguito a valle delle verifiche e delle attività di audit condotte da RINA – multinazionale di certificazione attiva in più di 70 paesi -, investe tutte le società del Gruppo.

Acinque è fra le aziende più virtuose essendosi certificata nell’anno di pubblicazione della prassi UNI Pdr 125:2022.

“È un traguardo importantissimo – hanno sottolineato Marco Canzi e Stefano Cetti, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Acinque – che attesta anche formalmente l’impegno dell’azienda che ha intrapreso azioni concrete, partendo dall’analisi e riduzione del Gender Pay Gap, ovvero il differenziale retributivo tra uomo e donna a parità di competenze, fino alla “tolleranza zero” verso le molestie di genere non solo fisiche, ma anche verbali, psicologiche e digitali”.

“Il tema della parità di genere e dell’emancipazione della donna, intesa come rafforzamento in termini di percezione di consapevolezza, competenza e autostima, riveste un ruolo cruciale nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU, il programma d’azione articolato in 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, ed è uno dei pillar del Piano strategico del Gruppo Acinque che ha avviato un importante percorso per rafforzare la consapevolezzasull’inclusionee la valorizzazione delle diversità di genere” hannorimarcato Canzi e Cetti.

Alcuni risultati dimostrano che le azioni messe in atto a supporto del Piano Industriale sono efficaci: nel 2023 più del 50% delle assunzioni di impiegati nel Gruppo sono di genere femminile ed inoltre cresce ogni anno la percentuale di donne manager con obiettivo di superare la media europea nei prossimi 5 anni.

“L’ottenimento della Certificazione – ha precisato Damiano Baccelloni, Direttore HR dell’Azienda – non è soltanto il conseguimento di uno sfidante obiettivo, ma rappresenta per il nostro Gruppo l’avvio di un percorso verso il miglioramento continuo: abbiamo infatti strutturato un action plan pluriennale, approvato dal Comitato Guida DE&I,e individuato obiettivi e iniziative che renderanno Acinque un’organizzazione con una cultura sempre più inclusiva. La nostra forza risiede nella capacità di metterci continuamente in discussione su un tema così importante per le persone e strategico per il Gruppo. Figurare tra le aziende più virtuose nell’anno di pubblicazione della prassici ha permesso inoltre di dare il nostro contributo nella definizione di iniziative innovative che sicuramente saranno di ispirazione per tutte le altre aziende (speriamo molte!) che seguiranno lo stesso nostro percorso”.

Per questo nel 2022 – ha spiegato Giovanna GesiDE&I Manager – è nato il progetto Inclusiva5: sono stati selezionati10 colleghe/colleghi tra coloro che hanno risposto ad una call to action per candidarsi come DE&I Ambassador e, con il supporto di Fondazione Libellula, hanno individuato i processi “sensibili” al tema Parità di Genere, tra i quali ad esempio Recruiting, Sviluppo e Compensation, Cultura e Linguaggio, Genitorialità e Care Giving; è stata redatta la Policy Parità di Genere, che rappresenta l’impegno da parte dell’azienda a garantire un ambiente di lavoro inclusivo e innovativo, fondato sul rispetto tra i generi, sull’etica e sulle pari opportunità di crescita e sviluppo professionale, libero da ogni stereotipo culturale.

In forza dell’attività sviluppata, Acinque ha deciso di partecipare al Bando che ogni anno Fondazione Libellula attiva per selezionare l’azienda che ha posto in essere le azioni più virtuose finalizzate alla promozione e alla diffusione di buone pratiche, affinché possano essere motivo di orgoglio verso le proprie collaboratrici e i propri collaboratori, valore sociale verso la collettività e fonte di ispirazione per tutte le altre aziende.

E proprio grazie al progetto Inclusiva Acinque ha vinto il premio “Libellula Inspiring Company 2022”. Il premio è stato assegnato nella categoria riservata alle aziende che hanno messo in piedi azioni chiare volte a ridurre il divario di genere a partire (anche non in maniera esclusiva) da una quota di genere da raggiungere.

Inoltre, per il secondo anno consecutivo, Acinque ha ottenuto il riconoscimento “Italy’s Best Employers for Women”, rilasciato dall’Istituto tedesco Qualità e Finanza (ITQF), in collaborazione con Ubermetrics Technologies e l’Istituto di ricerca economica e gestionale (IMWF). Lo studio ha premiato i migliori datori di lavoro per donne in Italia, su un panel di 2000 aziende analizzate.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui