Futuro di Piazzale Loreto a Milano: giovedì primo appuntamento pubblico

0
894
Piazzale Loreto a Milano

MILANO, 11 maggio 2023-Giovedì 18 maggio presso l’hub LOC 2026, spazio pubblico di ascolto e informazione sul progetto LOC – Loreto Open Community, al via il palinsesto dei primi sei incontri a ingresso libero, aperti al territorio e con una serie di master class dedicate a studenti universitari, post-universitari e giovani professionisti dei settori inerenti la Rigenerazione Urbana, organizzati con il patrocinio del Comune di Milano-Assessorato alla Rigenerazione Urbana: una nuova occasione aperta alla città per conoscere il progetto LOC – Loreto Open Community, promosso da Nhood, società internazionale di soluzioni immobiliari specializzata nel commercial real estate e nella rigenerazione urbana.

Appuntamento in via Porpora 10 alle ore 18:30 per il primo incontro dal titolo: “LOC 2026: progettare la piazza come un nuovo spazio pubblico per la città”. Intervengono: Giancarlo Tancredi, Assessore alla Rigenerazione Urbana del Comune di Milano; Andrea Boschetti, Head of Design & Founder Partner di METROGRAMMA; Antonella Bruzzese, Professoressa associata del Politecnico di Milano; Andrea Amato, Presidente di We Are Urban Milano; e Carlo Masseroli, Direttore Strategia e Sviluppo di Nhood. Modera Davide Agazzi, fondatore di FROM.

Dopo la conclusione della FASE 1 di ascolto del territorio, che ha contributo ad affinare e completare il progetto di rigenerazione urbana con un team di esperti, e l’avvio della FASE 2 di LOC, annunciata a gennaio con l’inaugurazione dello spazio “LOC 2026”, ad oggi sono stati oltre 5.000 i visitatori dell’hub, incuriositi dall’esposizione del suo plastico e dai molteplici materiali informativi sul progetto. Dal mese scorso, poi, LOC 2026 offre la possibilità di vivere in anteprima l’esperienza immersiva della futura piazza Loreto grazie all’utilizzo di un visore che trasporta le persone all’interno del modello tridimensionale della futura piazza, realizzato da Metrogramma per Nhood.

L’avvio del palinsesto di incontri in loco prosegue la modalità “open” di racconto di LOC: il ciclo di appuntamenti aperti alla comunità, agli studenti e ai giovani professionisti, ha per obiettivo la condivisione del progetto e le sue evoluzioni da diversi punti di vista – la tecnologia, il verde, nuove funzioni e sfide dello spazio pubblico – informando e coinvolgendo cittadini e cityuser sulla nuova identità della futura Piazza Loreto.

Al primo appuntamento faranno seguito altri due incontri pubblici – durante i quali saranno approfondite le qualità di LOC con l’obiettivo di accrescere e rafforzare l’audience sul progetto – e tre masterclass – con il seguente programma:

  • 8 giugno alle ore 18.30, masterclass: Come le tecnologie digitali cambiano le progettazioni di grandi interventi di trasformazione (BIM e Gemello Digitale);
  • 15 giugno alle ore 18.30, incontro pubblico: Da grigio a verde: come Piazzale Loreto aiuterà a cambiare il quadrante Nord-Est di Milano;
  • 22 giugno alle ore 18.30, masterclass: Il nuovo ruolo dei developer in questa fase storica: sviluppo e gestione di grandi progetti di rigenerazione urbana;
  • 6 luglio alle ore 18.30, masterclass: Ascolto del territorio e processi partecipativi: come coinvolgere un territorio in un progetto;
  • 13 luglio, alle ore 18.30, incontro pubblico: LOC 2026: quali funzioni all’interno della nuova piazza?

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nei locali di LOC 2026 dalle 18:30 alle 20.

Per registrarsi al primo incontro è necessario accreditarsi al link Eventbrite.it (accesso gratuito fino a esaurimento posti). Per i successivi è sufficiente consultare la sezione “eventi” al link Loretoopencommunity.com/calendario-eventi/.

«Con il via al palinsesto di incontri in LOC 2026 ci prepariamo a costruire assieme al territorio la futura agorà pubblica che sorgerà in Piazzale Loreto, in cui i cittadini potranno vivere lo spazio, sostare e usufruire di nuovi servizi e funzioni in un luogo nevralgico all’interno dell’infrastruttura urbana», ha dichiarato Carlo Masseroli, Direttore Strategia e Sviluppo Nhood Italy. «Il progetto LOC farà da apripista agli altri progetti di rigenerazione urbana di cui siamo promotori che prevedono la diverse forme di collaborazione tra pubblico e privato, strumento che siamo certi essere indispensabile per trasformare Milano come altre città, nell’interesse della collettività».

 LOC – Loreto Open Community è il progetto vincitore del bando internazionale C40 Reinventing Cities per la riqualificazione urbana di Piazzale Loreto a Milano, in attesa dell’apertura ufficiale del cantiere prevista in autunno e il traguardo di fine lavori nell’anno delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Con un investimento complessivo stimato di circa 80 milioni di euro, l’intervento trasformerà piazzale Loreto da attuale vuoto urbano, un congestionato snodo di traffico, in un nuovo spazio di vita, un polo di aggregazione restituito alla comunità. L’agorà sarà connessa a NoLo per garantire continuità all’asse corso Buenos Aires/viale Monza/viale Padova, e si inserirà nel tessuto urbano generando un impatto positivo sul territorio calcolato attraverso l’indicatore dello SROI (Social Return On Investments) che è risultato pari a 4 rispetto all’investimento (per 1 euro investito 4 euro di impatto sul territorio).

 LOC si inserisce nel sistema di interventi di rigenerazione urbana di Nhood a Milano, dopo l’annuncio dell’idea progettuale per la creazione di un distretto verde e la copertura dei binari nell’area di Stazione Cadorna, l’apertura del lifestyle center Merlata Bloom Milano prevista entro la fine dell’anno, e Dropcity, Centro di Architettura e Design.

Per approfondire LOC – Loreto Open Community e rimanere aggiornati sul progetto, è possibile visitare il sito web ufficiale www.loretoopencommunity.com e consultare la pagina Instagram @loretoopencommunity.