I Consiglieri di Quartieri della Lega varesina si dimettono: “Sono inutili. L’amministrazione ascolta ma poi non concretizza”

0
1396
Marco Bordonaro, coordinatopre cittadino Lega Varese (foto Varese7press)

VARESE, 26 maggio 2023- di GIANNI BERALDO-

Dimissioni in blocco. Questa la scelta presa oggi dai rappresentanti i Consiglieri di Quartiere in rappresentanza della Lega varesina.

Scelta motivata dal fatto del mancato ascolto da parte dell’amministrazione comunale in merito ai vari problemi rilevati dai rappresentanti leghisti che in diversi mesi hanno raccolto parecchie istanza da parte dei residenti dei vari quartieri varesini.

O meglio l’ascolto c’è così come la disponibilitàa a farlo, ma poi tutto rimane nell’alveo della poca concretezza (almeno questo è quanto pensano i rappresentanti della Lega varesina).

Istanze e richieste di trovare soluzioni efficaci a piccoli e grandi problemi quotidiani con i quali si devono confrontare i cittadini. Problemi comuni come come buche sulle strade, aree parcheggi a pagamento precludendo scelte alternative ai residenti, sporcizia e degrado così come il tema della sicurezza. Ma anche la funicolare ancora non funzionante e altro ancora. Tutte questioni portate spesso in Consiglio comunale dai rappresentanti istituzionali ( i Consiglieri appunto), cercando una forma di dialogo e confronto con sindaco e resto della maggioranza, senza mai trovare riscontro.

<<Decisione maturata dopo un’attenta riflessione rilevando che questi Consigli di Quartieri non servono poi granchè. Abbandoniamo questo ruolo ma certamente non lasciamo soli i loro residenti continuando a lavorare per i cittadini di Varese>>, così Marco Bordonaro, coordinatore cittadino che sulla questione aggiunge <<questa amministrazione è bravissima ad ascoltare i cittadini ma poi non risolvono i problemi. Quindi è inutile perdere tempo però come Lega continueremo a farci carico dei vari problemi che vengono segnalati nei quartieri cittadini>>.

Alla nostra domanda se questa decisione possa essere interpretata come una sorta di resa all’evidenza Bordonaro risponde <<no, anzi mi pare che questa decisione evidenzia ancora una volta la Lega di lotta, che per noi non è mai morta e continuerà verso questa direzione>>.

direttore@varese7press.it