In Lombardia il vino é una risorsa preziosa: dalla Regione oltre 2 ml di euro per rinnovo cantine

0
986
Vigneti (Foto di Math: https://www.pexels.co)

VARESE, 29 maggio 2023-Regione Lombardia ha approvato oggi, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste, Alessandro Beduschi, le modalità e le condizioni per l’applicazione della misura Investimenti OCM vino per la campagna vitivinicola 2023/24.

“Metteremo a disposizione delle aziende – dichiara l’assessore Beduschi – circa 2,2 milioni di euro dedicati agli investimenti, più eventuali economie di spesa che si realizzeranno dalle altre misure regionali, degli 11 milioni assegnati quest’anno alla Lombardia nell’ambito dei fondi comunitari dell’OCM vino. Con questi fondi le nostre cantine potranno investire in numerosi interventi per migliorare la competitività”.

La misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese agricole e di trasformazione e alle imprese intermedie che occupano meno di 750 persone con fatturato inferiore a 200 milioni di euro. L’importo complessivo delle spese è compreso fra 5.000 e 200.000 euro e il relativo bando sarà disponibile nei prossimi giorni.

“Le aziende – prosegue Beduschi – potranno puntare a costruzioni o ristrutturazioni di cantine, uffici e locali di commercializzazione, ma anche all’acquisto di macchinari e attrezzature per la produzione, la conservazione e il confezionamento del vino. I fondi possono essere utilizzati anche per progetti di allestimento dei punti vendita al dettaglio e di sale di degustazione, oppure per la creazione e l’aggiornamento di siti internet dedicati all’e-commerce”.

“Con queste linee guida e i relativi finanziamenti – conclude l’assessore Beduschi – Regione Lombardia è sempre più a fianco del suo comparto vitivinicolo e a sostegno della competitività di un settore che con oltre tremila imprese è in crescita da anni nei mercati mondiali e chiede di poter disporre degli strumenti più avanzati per migliorare la qualità delle produzioni e di conseguenza far conoscere e apprezzare i vini lombardi a sempre più persone”