Alice Bernardoni si candida alla segreteria provinciale del Pd, con lei una squadra di giovani: “Dobbiamo rispondere a valori di equità sociale ed eguaglianza”

0
959
Alice Bernardoni, segretaria provinciale Pd Varese

VARESE, 22 luglio 2023- di GIANNI BERALDO-

Nessuna rivoluzione ma continuità con la linea nazionale del partito, coniugata alle realtà territoriali, soprattutto nel campo dei diritti e inclusione sociale.

Nel frattempo Alice Bernardoni, tradatese di 43 anni, per ora prima e unica candidata al ruolo di coordinatrice provinciale del Partito Democratico, le idee su come e cosa cambiare le ha ben chiare.

Questo partendo da una diversa visione e approccio rispetto al passato (parliamo sempre di segreteria provinciale), come ben sottolinea la stessa candidata durante la sua

Alice Bernardoni e la squdara di sostenitori

presentazione oggi presso la sede provinciale del Pd a Varese <<Ci vuole un cambio di passo su alcune cose rispetto alla segreteria provinciale precedente. Come a livello di comunicazione, oltre ad avere una cura particolare verso quello che c’è dentro e fuori del partito>>,

Parlando di quello che sta ‘fuori dal partito’ l’ex assessora tradatese si riferisce all’intensificare i rapporti con associazioni culturali, del Terzo settore e altro ancora che coinvolga in prima persona il cittadino.

Dall’alto della sua esperienza politica (iniziata a Tradate sempre nel Pd nel 2008 ricoprendo vari incarichi come assessora e consigliera comunale), la candidata no disdegna gli ovvi cambiamenti anche all’interno del partito con focus particolar sulla formazione politica <<perché la politica non è fatta solo da amministratori locali, ruolo ovviamente per noi importantissimo, ma anche da militanti. Per tutti loro è importante essere formati a livello politico generale ma non solo, utili a essere pronti in futuro a ricoprire eventuali ruoli amministrativi>>.Sostiene sempre Alice Bernardoni che nel frattempo si destreggai bene tra i tavoli della Festa dell’Unità alla Schiranna (da sempre luogo aggregativo per ogni iscritto fin dai primordi della sinistra targata Pci), così come altri suooi colleghi di partito, parlamentari compresi.

Con lei oggi alla presentazione avvenuta presso al sede del Pd provonciale a Varese, era presente un buon numero di giovani sostenitori e sostenitrici (donne in netta maggioranza) della Bernardoni, E se alcuni di essi siedono già nei banchi di alcuni Consigli comunali, (come ad esempio la vice capogruppo del Pd a Varese Helin Yildiz),  tutti loro comunque da sempre molto attivi all’interno del Pd.

Motivo di orgoglio che la candidata rivendica sostenendo <<La mia candidatura è quella di una squadra che mi sosterrà e con la quale vogliamo portare nuova forza democratica, con l’intento di non lasciare indietro nessuno rispondendo a quei valori di equità sociale ed eguaglianza, riflettendoli in una forza nuova, in una leadership condivisa utile a portare avanti i nostri forti legami>>.

Marco Tuozzo

Endorsement importante per Alice Bernardoni arrivano pure da Marco Tuozzo, del circolo Pd di Gavirate che tende a precisare come <<La candidatura di Alice nasce per competenze di parte. Scelta dettata da una linea di competenza e dalle sue notevoli esperienze politiche del passato>>.

Quindi nessuna corrente o spaccatura all’interno del partito a livello locale, ma solo valutazioni politiche oggettive nei confronti di una persona capace e sempre disponibile.

Disponibilità e passione confermata anche dal giovane Xhuljano Banaj  <<Vorrei elogiare la sua presenza soprattutto durante periodi difficili del pd negli ultimi due anni: lei c’era sempre. Cosa non così scontata che ci fosse o rispondesse a ogni nostra richiesta>>.

Arrivare a conquistare la fiducia della gente, degli elettori in quei paesi della provincia di Varese dove finora il Pd non ha mai attecchito, rimarca Angelo Zappoli tra i primi sostenitori della Bernardoni, presente insieme all’assessora comunale Rossella Dimaggio.

Insomma aria nuova partendo comunque da una persona, da una politica con parecchia

Erica Papa

esperienza pregressa. E su questo ha certezza Erica Papa, Consigliera comunale a Luino <<abbiamo creato questo gruppo perché funziona e tutti con gli stessi interessi, ossia quelli delle nostre città dei nostri paesi. Sentiamo il bisogno di una figura come la sua perché il partito deve essere presente>>.

Presente come la giovane Noemi Cauzzo, candidata per il collegio varesino alle ultime elezioni politiche, che su Bernardoni dice <<la sua candidatura alle elezioni regionali ha portato Alice ad avere un grande riconoscimento da parte di tutti noi che l’abbiamo sostenuta. Per questo oggi continueremo a sostenerla>>.

Presentazione che si chiude con le affermazioni importanti della candidata

<<Ora siamo il secondo partito a livello provinciale e da qui partiamo. Governiamo diverse città partendo da Varese fino a altri Comuni. Vorremmo ampliare la platea parlando con tutti i soggetti che contribuiscono allo sviluppo di questa società. Non è una candidatura contro ma per. A parte che finora è l’unica ma ben vengano altre candidature visto che

Noemi Cavuzzo

potrebbero solo portare un valore in più al confronto>>, conclude Bernardoni che alla nostra domanda se a livello provinciale valga la linea politica nazionale dettata da Elly Schleyn, la candidata provinciale non ha dubbi <<noi lavoriamo tutti seguendo la linea politica nazionale, senza screzi o problemi. Poi quando vi sono della candidature ogni iscritto o simpatizzante può scegliere ma poi ci si ricompatta lavorando per chi è stato eletto. Io ho sostenuto la candidatura di Elly Schleyn ma in questo gruppo che mi supporta altri hanno votato per Bonaccini ad esempio. Nella militanza ci si impegna ma ci si riconosce nel contempo>>.

Il Partito Democratico in provincia di Varese cerca quel cambio di passo necessario al nuovo cambiamento, quello che richiede una società sempre più fluida e sempre meno gestibile a livello comunicativo. Il nuovo che avanza (almeno per il Pd) sono le iscrizioni al partito tramite il sito online, procedura che a livello provinciale ha già prodotto ben 200 iscritti, non male come inizio.

Da segnalare che le liste con le candidature dovranno essere presentate entro fine agosto, mentre il congresso provinciale si svolgerà durante l’election day nazionale previsto per 1 ottobre, durante il quale tutti i circoli nazionali del Pd rinnoveranno molte cariche.

direttore@varese7press.it