Assegnati a Varese i Campionati del Mondo di Ciclocross Master per le edizioni 2025 e 2026. Oldani: “Ringrazio tutti quelli che ci hanno creduto”

0
1007

GLASGOW, 3 agosto 2024- L’Assemblea Generale dell’UCI che si è riunita oggi in occasione dei Campionati del Mondo di Ciclismo in Scozia ha assegnato alla Società Ciclistica Alfredo Binda l’organizzazione dei Campionati del Mondo di Ciclocross Master per le edizioni 2025 e 2026.
È la quarta volta che l’UCI assegna una competizione iridata alla città di Varese (cinque se si calcolano anche i Campionati del Mondo 1939 che non sono stati disputati): le tre precedenti sono nel 1951 e nel 2008 con i
Campionati del Mondo su Strada, nel 2018 invece il Campionato del Mondo UCI Gran Fondo World Championship.
Renzo Oldani, presidente della Società Ciclistica Alfredo Binda: «Sono molto soddisfatto per questo ennesimo traguardo che la Binda e Varese hanno raggiunto, è una grande dimostrazione di fiducia da parte dell’UCI nei nostri confronti. Siamo l’unica società sportiva di volontari che ha organizzato ben quattro Campionati del

Renzo Oldani a Glasgow

Mondo, di cui tre sotto questa gestione. Essere qui a Glasgow dove tutto il mondo del ciclismo è presente ed essere scelti tra candidature altrettanto valide è un’emozione grandissima: è la dimostrazione che il gioco di
squadra permette sempre di raggiungere grandi obiettivi. Un ringraziamento alle istituzioni che hanno creduto nel progetto di candidatura, Comune di Varese in primis, con Regione Lombardia, Provincia e Camera di Commercio di Varese oltre al Ministero del Turismo e che sostengono le iniziative sportive della S.C. Binda.
Ora non resta che rimboccarci le maniche e iniziare a lavorare per un evento che offre l’opportunità di portare un indotto economico significativo per la città e il territorio. Un ringraziamento anche a tutti soci della Binda senza il cui lavoro la Tre Valli Varesine e le altre gare non sarebbero possibili. Così come un ringraziamento
particolare va al direttivo e soprattutto ad Alessandro Cottini e Pier Gino, primi a crederci e principali promotori che hanno fatto un grande lavoro per preparare la candidatura al Mondiale Ciclocross Master.»