Morte giovani finanzieri, il cordoglio del Ministro Giancarlo Giorgetti

0
722
Il ministro Giogetti

VARESE, 17 agosto 2023-Il ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti esprime cordoglio e vicinanza alle famiglie e al corpo della Gdf per la morte dei giovani finanzieri Lorenzo Paroni e Giulio Alberto Pacchioni, in forza alla Stazione Sagf di Tarvisio, in provincia di Udine, deceduti durante un addestramento sul pilastro del Piccolo Mangart.

“Sono molto addolorato per queste giovani vite spezzate mentre svolgevano il loro lavoro – dice Giorgetti – con dedizione, scrupolo e professionalità”.

Sull’incidente la Procura di Udine ha aperto un fascicolo di inchiesta. Entrambe le vittime facevano parte anche della stazione di Cave del Predil del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico: Paroni era a tutti gli effetti già un tecnico, mentre Pacchione, nato a Reggio Emilia, era un aspirante e avrebbe dovuto a breve sostenere l’esame di ingresso.
Le dinamiche dell’incidente sono al vaglio degli inquirenti, ma a una prima valutazione si sarebbe trattato di una tragica fatalità, scatenata da cause oggettive e ambientali, con un probabile crollo o distacco dall’alto che ha trascinato entrambi verso le rocce. Al momento non è stato possibile accertare l’ora dell’incidente e a che punto della parete sia avvenuto.

Sulla triste vicenda interviene anche il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Sandra Savino,“Sono vicina alle famiglie dei giovani finanzieri Lorenzo Paroni e Giulio Alberto Pacchione, ai loro colleghi e a tutto il corpo della Guardia di Finanza, cui esprimo i sentimenti del più profondo cordoglio per la prematura scomparsa. A loro rivolgo un commosso pensiero. Sono sinceramente addolorata nel pensare a due giovani vite spezzate nell’esercizio delle loro funzioni. Due ragazzi che, negli anni di appartenenza alle Fiamme Gialle, hanno servito il nostro Paese con grande passione e competenza”.