Progetto Aout-Out Carolina: a Busto Arsizio la cura dei cani in aiuto a ragazzi Disturbi pervasivi dello Sviluppo

0
496

BUSTO ARSIZIO, 23 ottobre 2023-Ha preso il via il progetto “AUT-OUT” che si propone di migliorare sia la qualità della vita che lo sviluppo di capacità, socializzazione e autonomia dei ragazzi con Disturbi pervasivi dello Sviluppo e di offrire un supporto alle loro famiglie.

Fanno parte della rete di associazioni che hanno partecipato alla coprogettazione del progetto, premiato da Regione Lombardia con un finanziamento di € 263.285, gli Enti del Terzo Settore Carolina ODV, Liberi di Crescere, Aias Busto Arsizio Onlus “A.Tosi”, Triade Sos Autismo ODV.

Inoltre sono coinvolte le scuole, gli oratori, il servizio sanitario regionale per dare risposte complete e coerenti nei vari aspetti. L’Amministrazione comunale, in qualità di capofila svolge il ruolo importante di favorire l’interscambio e l’attivazione della rete, coordinando le attività e svolgendo i controlli relativi agli stati di avanzamento del progetto.

In particolare, l’ASSOCIAZIONE CAROLINA ODV ONLUS, che si occupa di svolgere e fornire un intervento volto allo sviluppo delle capacità di autonomia, gestione del sé e dell’altro attraverso l’educazione alla presa in cura di animali, sta per coinvolgere una quarantina bambini con disturbo dello spettro autistico, delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo grado dei 7 istituti comprensivi della Città.

“Il progetto è partito in via sperimentale l’anno scorso alle scuole Pertini – ha affermato l’assessore alle Politiche educative Daniela Cerana –. Abbiamo portato i cani a scuola per stimolare la curiosità dei bambini, l’interesse verso la cura degli altri e di se stessi per arrivare infine allo sviluppo di dinamiche relazionali”.

I cani saranno 20, scelti tra Golden Retriever, Labrador e Barboncini nani. 

Tutti gli operatori, professionisti con titolo abilitante rilasciato da Regione Lombardia, incontreranno i bambini per un’ora alla settimana con interventi di gruppo o individuali a seconda della gravità. Indispensabile è stato il coinvolgimento delle famiglie che hanno autorizzato e fornito informazioni importanti per rendere efficace l’intervento. Il percorso durerà tutto l’anno e sarà ripetuto anche per l’anno scolastico successivo. Sarà possibile aggiungere bambini anche durante l’anno scolastico qualora lo si ritenesse necessario. Gli operatori di Carolina odv lavoreranno in stretta collaborazione con i docenti di classe e di sostegno per il monitoraggio degli obiettivi raggiunti.

Il progetto prevede il coinvolgimento di psicologi e operatori specializzati cinofili al fine di offrire un percorso che agisca strategicamente su:

  • Stimolazione della curiosità
  • Elicitazione di interesse
  • Sviluppo di un legame affettivo e di fiducia.

La presenza del cane, infatti stimola gli utenti in diversi aspetti:

  • Aspetti di ordine motivazionale, che sono in grado di produrre specifici comportamenti nella persona.
  • Aspetti di ordine emozionale, che possono intervenire sull’abbassamento dell’arousal dovute alle esperienze traumatiche subite e sull’acquisizione di una maggiore consapevolezza emozionale
  • Aspetti di ordine comunicativo, che riguardano la comunicazione verbale e non verbale.