World Travel Market a Londra, Santanché: ”Orgogliosa del padiglione italiano”

0
991

LONDRA, 6 novembre 2023-Il ministro del Turismo Daniela Santanchè, accolta dall’ambasciatore italiano Inigo Lambertini, oggi a Londra, in occasione del World Travel Market, ha incontrato il ministro per i Media, il Turismo e le Industrie Creative britannico John Whittingdale, con cui ha intrattenuto un proficuo colloquio incentrato sui temi cardine del turismo in un’ottica di fattiva collaborazione tra le due Nazioni.

“È importante che l’Italia e il Regno Unito siano amici e ci sia un rapporto di reciprocità. Perché i britannici amano l’Italia per la sua cultura e le bellezze delle nostre città, per l’enogastronomia, per il turismo lento e per lo shopping – un elemento importante a cui abbiamo dato un’ulteriore spinta abbassando la soglia del tax free shopping. Infatti, lo scorso anno, con oltre 3,6 milioni di arrivi e 13,6 milioni di presenze, i turisti britannici hanno rappresentato rispettivamente il 6,6% e il 6,8% dei flussi complessivi, confermando l’Italia quale destinazione preferita per le vacanze dei viaggiatori provenienti dalla Gran Bretagna.

Ma questo scambio non è a senso unico, – ha proseguito il ministro- anche gli italiani amano il Regno Unito e penso che la possibilità di promuovere rapporti di amicizia, rispetto, condivisione, sia un punto qualificante per la nostra Nazione, a maggior ragione in un momento complesso come quello che stiamo vivendo oggi”.

Il ministro Santanchè, nel corso dell’inaugurazione del padiglione Italia che è promosso e gestito da Enit, ha commentato la riuscita presenza della nostra Nazione alla fiera essendo il nostro “il più visitato dell’evento, e di questo dobbiamo essere contenti; è possibile toccare con mano, una volta in più, quanta voglia d’Italia c’è”.

“Essere oggi qui a Londra e avere il numero più grande di espositori ci rende fieri di essere italiani – ha proseguito il ministro – ed è questa la strada che dobbiamo seguire: lavorare tutti insieme, perché da soli si va veloci, ma insieme si arriva più lontano. In questo mi sento supportata da Enit, la nostra agenzia di promozione che sta lavorando proprio sulla valorizzazione del ‘brand Italia’, che nel mondo è sinonimo e garanzia di qualità ed eccellenza” ha aggiunto il ministro Santanchè prima di annunciare che “l’anno prossimo ci sarà per la prima volta un G7 dedicato al turismo e lo faremo in Toscana; questo per dire quanto il comparto è importante per il governo italiano”. Per poi ricordare che “il 24 e il 25 novembre si svolgerà il Forum internazionale del turismo a Baveno con ministri, portatori d’interesse, esperti e operatori”.

La visita al WTM, andata avanti incontrando operatori e stakeholder delle diverse Regioni italiane presenti, si è conclusa con la consegna, da parte del ministro Santanchè, degli attestati di qualità del ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare alle eccellenze gastronomiche italiane per ribadire l’importanza della candidatura della cucina italiana a patrimonio Unesco.