Wait Zone Aeroporto Malpensa, una proposta del Consigliere Licata dopo multe per sosta

0
305

VARESE, 1 luglio 2024-“Tutti i giorni, molti automobilisti che vanno al Terminal 1 di Malpensa a prendere un viaggiatore che arriva in aereo, non potendo fermarsi ad attendere per più di dieci minuti nell’area arrivi, pena la multa, si fermano dove è vietato e pericoloso farlo, causando rallentamenti e incidenti stradali. E con i frequenti ritardi degli aerei il problema si aggrava. Per questo il 20 giugno ho depositato in Regione una mozione che chiede la realizzazione a Malpensa di una “wait zone”, ossia un’area dove fermarsi gratuitamente in auto mentre si attende l’arrivo in aereo del proprio caro”, così Giuseppe Licata, consigliere regionale di Italia Viva e membro della Commissione Trasporti e Infrastrutture.

Continua Licata: “Chi va a prendere qualcuno in aeroporto, nella maggior parte dei casi, non ha bisogno di un parcheggio dove lasciare l’auto, ma semplicemente di un’area dove fermarsi senza scendere dalla macchina e attendere l’arrivo del proprio caro. Ma al Terminal 1 di Malpensa questo è impossibile: non potendo rimanere fermi in auto per più di 10 minuti nell’area arrivi, l’unica soluzione è parcheggiare l’auto in costosi parcheggi pur volendo rimanere in macchina, alimentando un business peraltro direttamente proporzionale ai ritardi degli aerei e della consegna dei bagagli. Così, molti automobilisti decidono di fermarsi ai lati delle rampe di accesso dell’aeroporto o nelle piazzole di emergenza della superstrada, rallentando il traffico e soprattutto costituendo un pericolo per sé e per gli altri. Con la mozione presentata, chiedo a Regione Lombardia di farsi promotrice dell’istituzione di una “wait zone” a Malpensa, coinvolgendo SEA e tutti i soggetti competenti, anche semplicemente riconvertendo una porzione di parcheggi esistenti. E che se ne monitori l’effettiva efficacia in termini di risoluzione del problema delle auto ferme in superstrada. Conto sia una proposta di buon senso che la Regione vorrà accogliere, la mozione verrà messa ai voti in uno dei prossimi Consigli Regionali”, conclude.