Ferragosto a Grazie di Curtatone (MN) per il 50esimo Incontro Nazionale dei Madonnari

0
364

MANTOVA, 2 luglio 2024 – Il 14 e 15 agosto il borgo di Grazie di Curtatone, in provincia di Mantova, si trasforma in un museo a cielo aperto in occasione del tradizionale Incontro nazionale dei Madonnari, che giunge alla sua 50esima edizione. Ogni anno, durante l’Antichissima Fiera delle Grazie, nella notte del Ferragosto più di cento artisti del gessetto, provenienti da tutto il mondo e soprattutto dall’Italia, si riuniscono sul sagrato del Santuario della Beata Vergine delle Grazieregalando ai visitatori uno spettacolo unico e di grande valore artistico, in occasione di quello che viene riconosciuto come il più importante evento internazionale dedicato alla street art di ispirazione sacra: l’arte madonnara. Quest’anno saranno 135 (di cui circa 40 provenienti dall’estero) gli artisti che, chini sull’asfalto del sagrato del Santuario, lavoreranno alle loro opere dal mattino del 14 al tramonto del 15 agosto. La giuria, che prevede anche qualificate presenze internazionali, sarà composta da giornalisti, esponenti ecclesiastici, storici dell’arte ed esperti d’arte madonnara.

La “Divina Commedia” il tema del concorso 2024. La 50esima edizione dell’Incontro Nazionale dei Madonnari sarà eccezionalmente dedicata ad un tema preciso: la Divina Commedia. Un progetto ambizioso e di grande valore artistico, patrocinato dal Ministero della Cultura e sviluppato grazie alla collaborazione con la Società Dante Alighieri, che si occupa della promozione della cultura italiana nel mondo.  L’idea è quella di legare idealmente il percorso dei pellegrini che ogni anno arrivano a Grazie nel mese mariano a quello intrapreso da Dante tra Inferno, Purgatorio e Paradiso. Per la realizzazione dell’opera il piazzale verrà suddiviso in tre settori corrispondenti alle tre cantiche (Inferno, Purgatorio, Paradiso). D’altra parte la presenza di Mantova nella Divina Commedia è cruciale. Oltre all’ovvia importanza rivestita da Virgilio (sia come autore di riferimento per tutto il poema, sia nel ruolo di guida per due cantiche), vi si trova la rilevante presenza di Sordello di Goito, non un semplice personaggio, ma una guida suppletiva per ben 3 canti del Purgatorio. Non solo: il canto XX dell’Inferno ospita la figura di Manto, la maga leggendaria fondatrice di Mantova, e alla vicenda della fondazione della città, Dante dedica la più lunga digressione attribuita a Virgilio.

Dal punto di vista logistico-organizzativo, ogni cantica sarà a sua volta ripartita in piazzole su cui verranno rappresentati temi e situazioni selezionati. Le opere dovranno essere realizzate esclusivamente con gessetti, pastelli idrosolubili, polveri di gesso o pigmenti in polvere, e occupare l’intero spazio assegnato (distanza massima consentita 10 cm dai margini della piazzola) per consentire la lettura unitaria delle tre cantiche.

L’Antichissima Fiera delle Grazie. Particolarmente significativa è la tradizione di raggiungere a piedi il Borgo durante i giorni di Ferragosto, come i devoti che fin dal 1400 raggiungevano la Madonna delle Grazie. All’epoca, il luogo non era adeguatamente attrezzato per offrire ospitalità ai fedeli e così alcuni pellegrini si trasformarono in commercianti, posizionando i primi banchi di vendita di generi alimentari. Da questa intuizione, nel tempo prese forma quella che oggi è conosciuta come Antichissima Fiera delle Grazie, di cui si celebrerà il sesto centenario nel 2025.

Tanti motivi per visitare Grazie e il parco naturale del Mincio. Tutto questo si svolge nel piccolo borgo di Grazie di Curtatone, con il suo Santuario in stile gotico lombardo, luogo di devozione mariana e meta di pellegrinaggi, il fiume Mincio e la riserva naturale che lo ospita, la fiabesca fioritura di fiori di loto, che proprio in estate incanta i visitatori sul Lago Superiore di Mantova, e l’Antichissima Fiera che ogni anno richiama più di 100mila visitatori e che in questi ultimi due anni ha ottenuto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo. Il borgo di Grazie fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia ed è da poco salito sul podio del programma televisivo Il Borgo dei Borghi, classificandosi al terzo posto. Per questi motivi, oltre che meta religiosa per i pellegriniGrazie è la destinazione ideale per tutti gli amanti dell’arte e della natura, senza tralasciare gli appassionati delle tradizioni enogastronomiche locali.

·        Il territorio offre numerose possibilità per farsi scoprire e apprezzare da turisti e visitatori grazie ad itinerari in bici, mini-crociere ed escursioni fluviali ecocompatibili sul fiume Mincio, tra la città di Mantova, Grazie di Curtatone e Rivalta, dove si estende la “Riserva naturale delle Valli del Mincio“. Il paesaggio conserva atmosfere suggestive tra fiori di loto fioriti, ibischi di palude e una vegetazione fitta che accoglie aironi rossi e cinerini, tarabusi, falchi di palude e altre specie protette di uccelli.

·        Elemento distintivo del borgo di Grazie, abbracciato dal fiume Mincio, è il Santuario della Beata Maria Vergine delle Grazie in stile gotico lombardo. Risalente alla fine del XIV secolo, conserva numerose statue polimateriche ex-voto e un coccodrillo imbalsamato che pende dalle volte, forse simbolo del demonio vinto, protagonista di numerose leggende. Grazie è un luogo unico, un concentrato di storia, natura e tradizioni che resta nel cuore di tanti visitatori, affascinati dal patrimonio artistico e dall’atmosfera suggestiva che vi si respira.

·        Il piatto tipico di Grazie è il Cotechino DC (Denominazione Comunale) apprezzatissimo anche in estate. Sarà perché è così gustoso o perché si caratterizza per un ridotto contenuto di sale e grassi, ma la tradizione vuole che si mangi il prelibato “panino con il cotechino” proprio durante l’Antichissima Fiera di Ferragosto.

I partner. L’Antichissima Fiera delle Grazie ed il contestuale 50esimo Incontro Nazionale dei Madonnari sono organizzati dal Comune di Curtatone con il patrocinio di Parlamento Europeo, Ministero della Cultura, Provincia di Mantova, Comune di Mantova e Parco del Mincio. L’evento è reso possibile anche grazie al contributo di Fondazione Cariplo, Fondazione Banca Agricola Mantovana, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Mantova. Si avvale inoltre della collaborazione dei Comuni di Goito e di Borgo Virgilio. Partner nella realizzazione del 50^ Incontro Nazionale dei Madonnari è la Società Dante Alighieri.

Contatti: Web: www.borgodigrazie.it  |   Social: Fb Antichissima Fiera delle Grazie / IG Fiera delle Grazie

Comune di CurtatonePiazza Corte Spagnola 3, Montanara di Curtatone – 46010 Curtatone (MN)