Con West Rose l’abbigliamento professionale diventa prêt-à-porter

0
259

VARESE, 10 luglio 2024-I work clothes firmati West Rose – uno dei brand leader in Italia nel settore dell‘abbigliamento professionale made in Italy – abbinano creatività, fit sartoriale e sostenibilità. Glam, raffinati e pratici, questi abiti da lavoro arricchiscono di fascino ogni divisa e spesso vengono indossati per occasioni extra workGrazie al loro stile, ma anche ai tessuti eco friendly e di indiscussa qualità, sono infatti veri e propri capi prêt-à-porter.

Il claim del marchio è Lavoro, Sostenibilità, Donna. L’impresa, che vede a capo le sorelle Claudia e Tiziana Rubioglio, realizza infatti abiti studiati per la quotidianità lavorativa composti da materiali tecnici selezionati anche nel rispetto dell’ambiente e adatti a valorizzare la persona che lavora. Grazie ad una tecnica decorativa certosina, manuale e fantasiosa ogni divisa diventa unica e inimitabile, come ad esempio i grembiuli arricchiti da pennellate di vernice d’oro su sfondo ad effetto marmorizzato oppure blu oltremare e rosa cipria.

Finora il 2024 è stato un anno di successi per West Rose che nel febbraio scorso è stato protagonista di due eventi di caratura internazionale come la Milano Fashion Week e la 74esima edizione del Festival di Sanremo. Casa Sanremo ha infatti ospitato le sorelle Rubioglio che hanno avuto l’opportunità di raccontare l’esperienza della loro partecipazione alla Milano Fashion Week del settembre 2023. La sera prima, invece, le due imprenditrici erano state premiate per il loro lavoro presso Villa Noseda, sempre a Sanremo, con il premio Eccellenze d’Italia 2024. Siamo orgogliose ed emozionate perché finora abbiamo vissuto un anno intenso e denso di riconoscimenti importanti – evidenziano Claudia e Tiziana -. Una “premiere” che ci ha permesso di celebrare degnamente un nuovo stile di abbigliamento professionale che valorizza la femminilità anche sul luogo di lavoro. From duty to beauty: a nostro parere sicurezza e comfort di un lavoratore passano anche attraverso il suo modo di vestire: le tendenze del fashion comune, del vestire casual, si possono adattare tranquillamente anche alle divise professionali”.

L’ultimo successo in ordine cronologico è la partecipazione alla Torino Fashion Week di inizio luglio dove West Rose ha aperto la settimana della moda con splendidi outfit pensati per parrucchiere, estetiste e nail specialist tra le quali una divisa realizzata completamente con tessuto poliestere riciclato. Siamo felici di aver replicato le nostre esperienze nell’ambito della moda milanese proprio a Torinocittà alla quale siamo molto legate” sottolineano le titolari, che aggiungono: “La Torino Fashion Week ha rappresentato per noi uno stimolo importante, anche perchè abbiamo sfilato in un luogo simbolo dello stile di vita eco friendly come il Green Pea: la sostenibilità infatti è uno dei nostri cardini valoriali, un timone per la nostra attività imprenditoriale che vuole essere davvero innovativa”.