1

Assomusica alla Milano Music Week: “Necessario fare sistema per internazionalizzare la musica italiana”

MILANO, 24 novembre 2022-In un contesto così importante per la musica come la Milano Music WeekASSOMUSICA, l’Associazione di Organizzatori e Produttori Italiani di Spettacoli Musicali dal Vivo, ha promosso l’incontro “Il futuro dell’internazionalizzazione della musica italiana – Analisi e prospettive”, nel tentativo di creare un momento di condivisione e riflessione sul tema del valore e della ricaduta economica della musica live “made in Italy” all’estero, a partire dalle esperienze degli operatori del settore che si occupano dell’internazionalizzazione degli artisti.

Una delle più grandi sfide dei prossimi anni per lo spettacolo della musica dal vivo è, infatti, il saper sfruttare le opportunità dell’internazionalizzazione dei nostri artisti e dei nostri concerti. «Un panorama che può offrire alla filiera infinite occasioni di collaborazione – ha esordito in apertura il Presidente di Assomusica Vincenzo Spera – e alla musica di essere parte di progetti in grado di unire i diversi paesi, dando un grande contributo anche alla sottoscrizione di importanti accordi commerciali. Come esempio del forte ruolo svolto dalla musica nell’internazionalizzazione della cultura italiana, ricordo quando, nel maggio 2014, ho avuto la possibilità di partecipare all’evento inaugurale della Via della Seta in Cina. Si è trattato sicuramente di un’importante occasione di interazione tra generi musicali diversi e di collaborazione tra ambasciate di diversi paesi».

In merito agli strumenti a disposizione degli operatori del settore rispetto all’internazionalizzazione, Giacomo Vigna, Dirigente divisione Made in Italy e industrie creative del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, presente in collegamento, ha sottolineato come «esistano già moltissimi strumenti trasversali che Assomusica e altri attori della filiera possono utilizzare. Quando abbiamo interlocuzioni con imprese o associazioni di categoria cerchiamo di lavorare ‘a sistema’, di cogliere le esigenze e di collaborare con le altre istituzioni per fornire tutto l’aiuto possibile. A questo proposito, ricordo che è stato istituito il Comitato interministeriale per il made in Italy nel mondo (CIMIM) che ci vedrà partecipare a varie attività, come la definizione delle nuove tecnologie utili alle imprese per realizzare progetti di internazionalizzazione. Invito tutti ad accedere a quanto già è disponibile per gli investimenti nella digitalizzazione, finanziati dal Ministero tramite varie misure, tra cui il credito di imposta. Sul sito incentivi.gov.it potete avere una panoramica completa e, con un semplice motore di ricerca, individuare la misura di sostegno adatta alle proprie esigenze».

La volontà di fare sistema e lavorare in sinergia è stata condivisa fortemente anche da Roberto Luongo, Direttore Generale dell’Agenzia ICE, presente in collegamento, che ha aggiunto: «Da qualche anno lavoriamo, in accordo con Assomusica, Fimi e con le altre associazioni di categoria, per portare alla Milano Music Week 30 operatori stranieri di grande importanza strategica da 12 paesi, tra promoter, agenti, agenzie di PR. Siamo pronti a dialogare con gli attori della filiera anche per altri eventi che possano promuovere il settore sul mercato internazionale, come facciamo da anni, ad esempio, dando supporto tecnico ed economico per la più grande fiera della discografia mondiale ad Austin negli USA. Abbiamo una rete di 80 uffici all’estero, punti di informazione a disposizione delle aziende di settore per sondare mercati di particolare interesse e aiutare i singoli operatori a lavorare sempre più a livello sistemico».

Per sostenere gli operatori del settore nel loro percorso di promozione e sviluppo all’estero, fondamentale è stato e continua ad essere l’attività di Italia Music Lab e, in particolare, dell’ufficio Italian Music Export. «Con la nostra attività sosteniamo concretamente artisti e aziende in live, tournée, ma anche viaggi di lavoro – ha sottolineato a questo riguardo Nur Al HabashDirettrice Fondazione Italia Music Lab e Curatrice Artistica della Milano Music Week.  Negli anni abbiamo costruito un network molto importante e questo fa sì che nascano moltissime sinergie e progetti condivisi. Lavoriamo molto anche con la Commissione europea, oltre ad avere numerosi contatti e collaborazioni istituzionali qui in Italia, con l’ICE e con il MISE. Tra le nostre attività rientra, inoltre, l’organizzazione di corsi di aggiornamento per tutti i direttori di istituti di cultura italiana nel mondo, che sono serviti a far partire una serie di progetti volti a promuovere generi musicali finora molto poco esplorati. Vogliamo continuare in questa direzione e soprattutto raccogliere l’invito dei relatori presenti a questo incontro nel fare sistema».

Un invito raccolto anche da Alessandro CeccarelliConsigliere Delegato di BPMconcerti srl, che ha constatato come «oggi si sia arrivati a capire che il made in Italy comprende anche la musica, al pari della moda e del cibo. Esportare artisti è un’operazione complessa, ma ci sono oggi molte opportunità di fare internazionalizzazione per noi, proprio perché sono nati dei punti di riferimento importanti. Dopo due anni di pandemia, la musica è quindi pronta ad affrontare questa grande sfida. Le Regioni in questo ci supportano molto, ma è necessario fare sistema come operatori e imprenditori. Mancano, in particolare, due cose fondamentali: portare in Italia qualche fiera internazionale importante e creare un festival o una manifestazione in cui tutte le realtà del settore possano confluire, sul modello di Glastonbury, per condividere un’esperienza comune».

È su questa autocritica che si è soffermato anche il Presidente di Assomusica, nel suo intervento conclusivo: «Quello che veramente manca – ha dichiarato – è la capacità di fare sistema, ovvero di accrescere il sistema di rete e di relazioni al di là del proprio ambito di competenza. Chi lavora in questo settore non ha capacità di dialogare con le istituzioni, se non nel momento in cui si pone un problema. La musica italiana, dopo quella anglosassone e latina, è quella più esportata all’estero anche in mancanza di un approccio sistemicoPer sfruttare al meglio gli innumerevoli i vantaggi dell’internazionalizzazione è necessario che la categoria faccia sistema e soprattutto che si pongano le basi per una programmazione nel lungo periodo, costruita su progetti pluriennali».

Da sempre presente da protagonista ai grandi appuntamenti della musica italiana ed europea, ASSOMUSICA, l’Associazione di Organizzatori e Produttori Italiani di Spettacoli Musicali dal Vivo sostiene ancora una volta la sesta edizione della MILANO MUSIC WEEK (21-27 novembre), insieme a Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, FIMI Federazione Industria Musicale Italiana, NUOVO IMAIE Nuovo Istituto mutualistico per la tutela degli artisti interpreti ed esecutori e SIAE Società Italiana degli Autori ed Editori.




Omar Pedrini ospite alla rassegna Mangiamusica-Note pop, cibo rock

FIDENZA (Parma), 21 novembre 2021

È Omar  Pedrini l’attesissimo protagonista del terzo appuntamento di Mangiamusica – Note pop, cibo rock, rassegna ideata e diretta dal giornalista Gianluigi Negri, giunta alla settima edizione. Lo Zio Rock sabato 26 novembre (inizio alle 21) salirà sul palco del Teatro Magnani di Fidenza per la serata “Pronto per volare”.

IL LEONARDO DA VINCI DEL ROCK ITALIANO
Con la sua immancabile chitarraOmar Pedrini racconterà al pubblico, conversando con Negri e con brani eseguiti insieme al musicista Davide Apollo, la sua straordinaria carriera dai Timoria ad oggi: 37 anni passati sul palco, firmando brani epocali come “Senza vento”“Sole spento, “Verso Oriente”“Sangue impazzito” e tanti altri. Al termine della serata, per il pubblico e per i fan, firmerà anche le copie del nuovissimo libro “La locanda dello Zio Rock – Volume 1” (Senza Vento Edizioni). Aspettando il prossimo album ed il nuovo tour previsti nel 2023.

IN APERTURA I MÀDREGA
Ad aprire la serata saranno i Màdrega, band di Pellegrino Parmense che, con Pedrini, ha inciso il singolo “Fin qui (soltanto nuvole)” e che ha appena pubblicato il nuovo album “Gli occhi aperti non vedono tutto”, pubblicato da Pedrini (Senza Vento Edizioni Musicali) e prodotto da Flavio Ferri (FF Recordings).

LA SHOW COOKING DELLO CHEF DIMITRI HARDING 
Mangiamusica si raccontano le grandi storie della musica, ma anche del gusto: ogni serata prevede, infatti, la “scoperta” dei migliori prodotti del Made in Borgo. Lo spettacolo del gusto di sabato 26 novembre sarà uno show cooking a sorpresa, firmato da Dimitri Harding, chef del Ristorante La Valle (località Siccomonte, sulle colline di Fidenza).

MODALITÀ DI ACCESSO

Tutte le serate di Mangiamusica si svolgono al Teatro Magnani di Fidenza ed iniziano alle 21. Sono a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili (senza prenotazioni).

LA SETTIMANA SUCCESSIVA A MANGIAMUSICA

La prima settimana di dicembre sarà caratterizzata da un doppio imperdibile appuntamento. Venerdì 2 dicembre a Mangiamusica arriverà Davide Van De Sfroos con la sua band, per la tappa emiliano-romagnola del “Maader de Autünn TOUR”. Sabato 3 dicembre invece sarà la volta di Tullio Solenghi, mattatore assoluto della serata “It’s wonderful”.



Parade Électronique, concerti di musica elettronica al Teatro Arsenale di Milano

MILANO, 21 novembre 2022-Dopo i primi appuntamenti di Parade Électronique al Teatro Arsenale di Milano con concerti di musica elettronica ed elettroacustica nel corso del mese di Ottobre, il 25 e 26 Novembre continuano gli appuntamenti con i live di Ginevra Nervi e Mario Mariotti, e STILL & Jermay Michael Gabriel.

Parade Électronique 2022 nasce in occasione del ventennale della scomparsa di Pietro Grossi – pioniere dell’informatica musicale e dell’arte digitale in Italia. La peculiarità della rassegna è la compresenza di musiche elettroniche provenienti da aree estetiche e culturali molto diverse: Musica elettronica di derivazione colta, improvvisazione con utilizzo dell’elettronica, elettronica legata alla Club Culture, musica acusmatica, ambient music, musica elettronica sperimentale. Caratteristica fondamentale è la particolare attenzione indirizzata alla promozione di giovani musicisti e della parità di genere insieme alla presenza di esecutori affermati in campo internazionale.

Nelle due date in programma a novembre MMT Creative Lab propone due artisti molto differenti dalla forte personalità artistica.

Il 25 Novembre,  GINEVRA NERVI presenterà il suo ultimo album “The Disorder Of Appearances”; l’impronta digitale del linguaggio musicale dell’artista. Uscito per La Tempesta Dischi, TDOA presenta due nuclei compositivi. Il cuore dell’album nasce come una lunga improvvisazione pensata per un live show per Mutant Radio (Tiblisi), mandato in onda a Novembre 2021. Qui, i due attori principali sono la Voce, intesa come suono primordiale, primitivo, linfa vitale dell’umano, e il Rumore, inteso in senso musicale. Il secondo nucleo dell’album è l’evoluzione alla Parola. Qui compare un testo intelligibile, eseguito da una voce solista, ciascuno volontariamente ispirato dalle scoperte della meccanica quantistica, della fisica delle alte energie e dalla nascita della fisica contemporanea

Ad aprire l’esibizione di GINEVRA NERVI, Mario Mariotti eseguirà “improvvisazioni”, una performance che unisce l’elettronica al suono della tromba.

Infine, il 26 Novembre,  STILL (aka Simone Trabucchi) &  Jermay Michael Gabriel presentano un nuovo show improvvisato che utilizza synth, strumenti tradizionali e la voce. I due artisti hanno lavorato a diversi progetti negli ultimi anni, dalla creazione di alcuni brani che costituiscono il backspin dell’album “I“, pubblicato nel 2017 su PAN RECORDS, a energiche esibizioni dal vivo in sedi internazionali e festival di arte/musica. Questo nuovo spettacolo si basa sul tentativo di creare un dialogo, non dettato da griglie e orientato verso un’improvvisazione indomabile. Utilizzando una rigida tavolozza di synth, strumenti tradizionali come Masenqo e Ocarina, e voce, il duo  il duo si dedica alla costruzione di vorticosi pastiche animati da ripetizione e sorpresa.

Parade Électronique 2022 è un progetto in collaborazione con il Comune di Milano, FUS, Auditorium Haze e Città Sonora.

Gli appuntamenti di Novembre sono stati  inseriti all’interno della programmazione ufficiale della Milano Music Week 2022.




I Måneskin vincono nella categoria Favorite Rock Song agli America Music Awards

VARESE, 21 novembre 2022-I Måneskin hanno vinto nella categoria FAVORITE ROCK SONG con il brano “Beggin’” agli AMERICAN MUSIC AWARDS, in cui erano nominati insieme a Foo Fighters, Red Hot Chili Peppers, Imagine Dragons e Kate Bush.

La colonna sonora del film ELVIS, a cui la band ha collaborato, ha vinto nella categoria FAVORITE SOUNDTRACK.

I 4 giovani cantanti italiani, Damiano David, Ethan Torchio, Thomas Raggi e Victoria De Angelis hanno ritirato il premio con una mise particolare, ovvero delle giacche eleganti con cravatta con dei reggicalze al posto dei pantaloni.

I Måneskin sono inoltre appena stati nominati nella categoria BEST NEW ARTIST alla 65ma edizione dei GRAMMY AWARDS, che si terranno a Los Angeles il 5 febbraio 2023. Anche la colonna sonora del film ELVIS ha ricevuto una candidatura nella categoria Best Compilation Soundtrack for Visual Media.




I Måneskin raddoppiano le date stadio San Siro di Milano e Olimpico di Roma

VARESE, 18 novembre 2022-A pochi giorni dalla nomination ai Grammy Awards nella categoria “Best New Artist”, i Måneskin annunciano il SOLD OUT a San Siro per lo show previsto lunedì 24 luglio 2023, e raddoppiano le date evento negli stadi con due nuovi appuntamenti allo Stadio Olimpico di Roma venerdì 21 luglio 2023, e allo Stadio San Siro di Milano martedì 25 luglio 2023. 

I biglietti per le nuove date saranno disponibili online da sabato 19 novembre alle ore 11.00 e in tutti i punti vendita autorizzati da giovedì 24 novembre alle ore 11.00.

La band ha appena ricevuto una nomination nella categoria BEST NEW ARTIST alla 65ma edizione dei GRAMMY AWARDS, che si terranno a Los Angeles il 5 febbraio 2023. È inoltre candidata nella categoria Best Compilation Soundtrack for Visual Media anche la colonna sonora originale del film ELVIS, a cui hanno collaborato con il brano “If I Can Dream”.

Victoria, Damiano, Thomas e Ethan stanno vivendo un anno pieno di grandi successi su scala internazionale, e questi nuovi importanti riconoscimenti arrivano dopo aver svelato la data di pubblicazione di “RUSH!”, il nuovo attesissimo album, in uscita il 20 gennaio 2023, e mentre è in corso il LOUD KIDS TOUR.  La tournée mondiale è partita da Città del Messico e sta toccando le principali città di Stati Uniti e Canada, per poi tornare in Italia il 23 febbraio 2023 e fare tappa in tutta Europa. Il tour conta a oggi, su 57 date in totale, ben 41 Sold Out tra cui Londra, Parigi, New York, oltre alle già passate tappe di Los Angeles e San Francisco. A queste, si aggiungono quattro speciali date evento negli stadi italiani, all’Olimpico di Roma (giovedì 20 e venerdì 21 luglio 2023) e allo Stadio San Siro di Milano (lunedì 24 – già SOLD OUT – e martedì 25 luglio 2023).

I Måneskin hanno regalato ai propri fan un assaggio di “RUSH!”, presentando dal vivo nelle prime tappe del tour “Kool Kids”, un potente inedito punk. Il disco è stato inoltre anticipato da “The Loneliest”, il nuovo singolo uscito il 7 ottobre, che – oltre a essere certificato disco d’oro in Italia – è entrato nella Top 50 Global di Spotify in posizione #44, nella Billboard’s Global Top 200 in posizione #75, è stato la più alta nuova entrata nella Top Songs Global Chart di Spotify e, ha debuttato al #1 posto nella classifica FIMI dei singoli della settimana 41.

La band ha recentemente ottenuto anche quattro nomination agli American Music Award nelle categorie “New Artist of the Year”, “Favourite Rock Artist”, “Favourite Rock Song” e “Favourite Pop Duo or Group”, dopo aver già vinto ai Billboard Music Award come “Top Rock Song”, agli iHeartRadio Music Award per “Best New Alternative Artist” e agli MTV VMA’s nella categoria “Best Alternative Video”.

Contando attualmente 300 certificazioni a livello mondiale, con 18 dischi di diamante, 235 dischi di platino e 47 dischi d’oro, i Måneskin continuano a lasciare un segno indelebile nella scena internazionale con un’attitudine rara nel panorama contemporaneo, e sono pronti a scaldare i palchi di tutto il mondo con nuova elettrizzante musica.




Måneskin, altra nomination ai Grammy Awards

VARESE, 15 novembre 2022-I Måneskin sono stati appena nominati nella categoria BEST NEW ARTIST alla 65ma edizione dei GRAMMY AWARDS, che si terranno a Los Angeles il 5 febbraio 2023. La band ha anche partecipato alla realizzazione della colonna sonora del film ELVIS, candidata nella categoria Best Compilation Soundtrack for Visual Media




E’ morto Keith Levine chitarrista co-fondatore dei Clash

VARESE, 13 novembre 2022-Keith Levene, chitarrista e co-fondatore dei Clash e dei Public Image Ltd, è morto in Inghilterra all’età di 65 anni.

Ne dà notizia il Guardian aggiungendo che Levene, colpito da un male incurabile, è morto nella sua casa di Norfolk.

A metà degli anni ’70 Levene, insieme al manager della band Bernard Rhodes, formò i Clash con il chitarrista Mick Jones e il bassista Paul Simonon a soli 18 anni e chiese a Joe Strummer, all’epoca frontman dei 101ers, di unirsi dando vita al gruppo punk rock.(ANSA)




Bruce Springsteen, esce oggi il nuovo album “Only The Strong Survive”

VARESE, 11 novembre 2022-È uscito oggi, venerdì 11 novembre, l’attesissimo 21esimo album di BRUCE SPRINGSTEEN, “Only The Strong Survive” (Columbia Records/ Sony Music – https://brucespringsteen.lnk.to/OnlyTheStrongSurvivecontenente 15 grandi successi soul reinterpretati dall’artista.

 L’album, disponibile in digitale, in versione CD, DOPPIO LP NERO E DOPPIO LP ARANCIONE, è stato anticipato dal primo singolo estratto che ha raggiunto la Top 35 dell’Airplay radiofonico italiano “DO I LOVE YOU (INDEED I DO)”, originariamente interpretato e scritto da Frank Wilson nel 1965 (https://youtu.be/O0jBwk71Qcw).

A seguire sono stati pubblicati anche i brani “Nightshift” ( Bruce Springsteen – Nightshift (Official Video) – YouTube) e  “Don’t Play That Song” (Bruce Springsteen – Don’t Play That Song (Official Video) – YouTube).

 Il disco celebra la musica e i leggendari cataloghi di Motown, Gamble and Huff e Stax con grandi successi che vanno al 1962 al 2000. Al suo interno, l’inconfondibile voce di Bruce Springsteen e i contributi musicali di The E Street Horns, gli arrangiamenti degli archi realizzati da Rob Mathes e i cori di Soozie Tyrell, Lisa Lowell, Michelle Moore, Curtis King Jr., Dennis Collins e Fonzi Thornton. Il brano “I Forgot to Be Your Lover” è arricchito dalla voce di Sam Moore.

Only The Strong Survive” arriva a due anni di distanza da “Letter To You” (2020), che ha debuttato alla #1 della classifica FIMI/GFK degli album e dei vinili più venduti ed è certificato PLATINO in Italia.

Il 2023 vedrà il ritorno on the road di Bruce Springsteen and The E Street Band, con una serie di date negli Stati Uniti e in Europa, inclusa l’Italia, che ad ora hanno venduto più di 1.6milioni di biglietti.

 «Volevo fare un album in cui cantare e basta – commenta Bruce Springsteen – E quale musica migliore, per fare tutto questo, se non il repertorio americano degli anni sessanta e settanta? Ho preso ispirazione da Levi Stubbs, David Ruffin, Jimmy Ruffin, the Iceman Jerry Butler, Diana Ross, Dobie Gray, Scott Walker, tra gli altri. E ho provato a rendere giustizia a tutti loro e a tutti gli spettacolari autori di questa musica gloriosa. Il mio obiettivo è permettere al pubblico moderno di fare esperienza della bellezza e gioia di queste canzoni, così come ho fatto io fin dalla prima volta che le ho sentite. Spero che amiate ascoltarle tanto quanto ho amato io realizzarle».

 




Amazon Music offre 100 milioni di brani agli abbonati Prime

VARESE, 1 novembre 2022— Oggi, Amazon Music ha ampliato la sua offerta per i membri Prime, permettendo loro di accedere a un catalogo completo di 100 milioni di brani e ai podcast più popolari disponibili senza pubblicità e senza costi aggiuntivi per la loro iscrizione. Da ora, i membri Prime possono riprodurre in modalità casuale qualsiasi artista, album o playlist, oltre a riprodurre in streaming una selezione di playlist con accesso libero on demand. I membri Prime possono anche accedere a un catalogo dei podcast più popolari senza pubblicità, inclusi i programmi di successo della rete di podcast italiana, Vois. I membri Prime possono scaricare l’app Amazon Music qui per iniziare lo streaming.

“Quando Amazon Music è stata lanciata per la prima volta per i membri Prime, abbiamo offerto un catalogo senza pubblicità di 2 milioni di brani che all’epoca era completamente unico per lo streaming musicale”, ha affermato Steve Boom, VP di Amazon Music. “Continuiamo ad innovare per conto dei nostri clienti e a offrire ancora più intrattenimento ai membri Prime, oltre ai vantaggi e al valore di cui godono già. Non vediamo l’ora che i membri sperimentino non solo un catalogo enormemente ampliato di brani, ma anche una selezione dei podcast più popolari senza pubblicità ovunque, senza costi aggiuntivi per la loro iscrizione”.




Måneskin, pronto il nuovo album intitolato “RUSH!”

VARESE, 31 ottobre 2022 – I Måneskin annunciano la pubblicazione di “RUSH!”, il nuovo attesissimo album, in uscita il 20 gennaio 2023 e disponibile in pre-order da giovedì 3 novembre 2022 con differenti versioni fisiche che comprendono vinile standard, bianco, rosso e picture disc, special box sets, CD e molto altro.

L’annuncio arriva mentre la band sta vivendo un anno pieno di grandi successi su scala internazionale: proprio questa sera, infatti, partono le date statunitensi del LOUD KIDS TOUR con uno spettacolo tutto esaurito al The Paramount Theatre di Seattle. Il tour è iniziato la scorsa settimana con una data a Città del Messico durante la quale i Måneskin hanno presentato “Kools Kids”, un potente inedito punk che andrà a fare parte del disco in arrivo.

“RUSH!” è stato anticipato da “The Loneliest”, il nuovo singolo uscito il 7 ottobre, che – oltre a essere presente nelle classifiche di 28 Paesi – è entrato nella Top 50 Global di Spotify in posizione #44, nella Billboard’s Global Top 200 in posizione #75, è stato la più alta nuova entrata nella Top Songs Global Chart di Spotify e ha debuttato al #1 posto nella classifica FIMI dei singoli della settimana 41. È inoltre appena stato certificato disco d’oro in Italia, facendo così ottenere a Victoria, Damiano, Thomas e Ethan la certificazione numero 300 a livello mondiale: attualmente contano 18 dischi di diamante, 235 dischi di platino e 47 dischi d’oro.

Il LOUD KIDS TOUR arriverà anche in Canada per poi tornare in Italia il 23 febbraio 2023 e da lì toccare tutta Europa. La tournée conta a oggi, su 57 date in totale, ben 41 Sold Out tra cui Londra, Parigi, Los Angeles, entrambe le date di San Francisco ed entrambe quelle di New York. A queste, si aggiungono due speciali date evento negli stadi italiani, all’Olimpico di Roma (giovedì 20 luglio 2023) e allo Stadio San Siro di Milano (lunedì 24 luglio 2023).

I Måneskin hanno recentemente ottenuto ben cinque nomination agli American Music Awards 2022 come “New Artist Of The Year”, “Favorite Rock Artist”, “Favorite Pop Duo or Group”, “Favorite Rock Song” con “Beggin’” e “Favorite Soundtrack” per la colonna sonora originale del film ELVIS, a cui hanno collaborato con il brano “If I Can Dream”, oltre a due nomination agli MTV Europe Music Awards 2022 come “Best Rock” e “Best Italian Artist”. Hanno appena ricevuto anche una nomination al People’s Choice Award nella categoria  “The Group of 2022”.

 

Continuando a lasciare un segno indelebile nella scena internazionale con un’attitudine rara nel panorama contemporaneo, i Måneskin sono pronti a scaldare i palchi di tutto il mondo con nuova elettrizzante musica.