Addio finale: finisce il sogno dei Mastini Varese contro Merano

VARESE, 4 aprile 2021-L’epilogo sperato non si è verificato e i Mastini terminano qui la loro stagione, che rimane comunque positiva.

Si è infranto a Gara 4 di semifinale al sogno di andare in finale, causa una sconfitta che è maturata con un punteggio forse troppo ampio. Una sconfitta in casa per 5 a 1 che forse non è il “giusto” finale, ma così è e bisogna accettare il verdetto del ghiaccio.

e come nuovamente accadde in Gara 3. I meranesi hanno costruito tutte le loro vittorie costruendo la loro gara con un inizio spesso veemente mettendo il Varese alle corde e costringendo ad inseguire.

Dopo 7’ i gialloneri erano già sotto di tre reti. Inizio shock per i Mastini che devono subito rincorrere e scalare una montagna la cui vetta è complicata da raggiungere. Nonostante questo, i Mastini non hanno iniziato male a livello di ritmo e di gioco, ma alle prime tre vere occasioni del Merano il disco termina in rete. Sul primo nulla da fare, sul secondo Tura concede il rebound e Platzer ne approfitta, mentre il terzo disco viene fiondato in porta dalla lunga distanza.

Il Varese avrebbe la possibilità di ridurre lo svantaggio, anche perché Kobler decide di prendersela senza motivo con Drolet e termina diretto in penalty box, ma il conseguente powerplay a metà periodo non genera alcuna marcatura.

Nel secondo drittel, dopo un inizio in cui i varesini hanno provato a riaprire il match, il Merano assume il comando del gioco insidia maggiormente la gabbia di Tura. Le aquile segnano per la quarta volta e a realizzare il poker è il primo dei gemelli Ahlstroem.

Il terzo tempo vede i Mastini giocare come se nulla fosse, ma è l’altro gemello svedese a spegnere subito il fuoco giallonero dopo una azione in superiorità numerica. Gli sforzi del Varese vengono premiati da Raimondi, bravo a capitalizzare con la marcatura una doppia superiorità numerica.

Finisce qui dunque la stagione giallonera dei Mastini. Avremo tempo per riordinare le idee e tirare un bilancio finale, che è comunque positivo, date le mille difficoltà che hanno coinvolto i Mastini durante l’annata.

Mastini Varese – Merano  1 5  (0:3  0:1  1:1)

01’21” (M) Michal Juscak (Mattia Cassibba, Daniel Gellon), 03’44” (M) Fabian Platzer (Thomas Mitterer, Sebastian Thaler), 06’28” (M) Thaler, 32’55” (M) V. Ahlstroem (Luca Ansoldi, Michal Juscak), 43’01” (M) O. Ahlstroem (Luca Ansoldi, Michal Juscak) PP1, 48’07” (MV) Edoardo Raimondi (Federico Cordin, Francesco De Biasio) PP2

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 8 A. Bertin, 22 E. Mazzacane, 31 Allevato, 44 De Biasio, 90 Ilic, 9 Drolet, 13 Gasparini, 15 Ambrosoli, 16 Vanetti, 18 Cordin, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 32 P. Borghi, 33 Xamin, 54 Gherardi, 55 Piroso, 91 Raimondi. Coach: Claude Devèze.

MERANO: 34 Tragust (31 Marinelli), 6 Radin, 19 Beber, 26 Stablum, 10 Hellweger, 47 Pfoestl, 50 Borgatello, 60 Doliana, 12 Mitterer, 13 Gellon, 23 Lombardi, 61 Thaler, 63 Verza, 68 V.P Ahlstroem, 71 Ansoldi, 81 Juscak, 86 O.E. Ahlstroem, 93 Kobler, 94 Cassibba, 98 Platzer. Coach: Douglas Brian Mc Kay




Campionati Europei di Canottaggio: al via gli ultimi preparativi

VARESE, 3 aprile 2021-A meno di 48 ore dall’inizio della Regata Europea di Qualificazione Olimpica e Paralimpica che darà il via all’intensa settimana di gare sul Lago di Varese, c’è fermento per gli ultimi preparativi.

Il campo di gara della Schiranna e aree limitrofe da lunedì ospiteranno centinaia di atleti e staff delle nazionali.
Da venerdì 9 aprile invece prenderanno il via gli Europei Assoluti che culmineranno domenica 11 aprile quando si terranno le finali con l’assegnazione delle medaglie.




Europei di Canottaggio a Varese: ufficializzate le formazioni Azzurre

VARESE, 2 aprile 2021 – Manca una settimana al via degli Europei Assoluti (senior, pesi leggeri, pararowing) in programma, dal 9 all’11 aprile, sulle acque del campo internazionale di Varese-Schiranna, lo stesso sul quale si è svolto l’evento Continentale del 2012.

Ventuno le barche azzurre in gara che pongono l’Italia, per numero di equipaggi iscritti, davanti alla Gran Bretagna ed all’Olanda, con diciotto, e alla Germania, con sedici. Sarà un Europeo al quale parteciperanno complessivamente 629 atleti in rappresentanza di 35 nazioni con la delegazione azzurra formata, tra uomini e donne, da ben 65 atleti: 45 senior, 12 pesi leggeri e 8 pararowing. Manca ancora qualche giorno al termine dell’ultimo collegiale di preparazione, in svolgimento proprio alla Schiranna, e il Direttore Tecnico Francesco Cattaneo ha ufficializzato le formazioni che vedremo in gara, in un Europeo casalingo anche se a “porte chiuse”, da venerdì 9 a domenica 11 aprile. Di seguito le formazioni che lotteranno per i titoli in palio:

UOMINI SENIOR

SINGOLO (Gennaro Di Mauro)
DUE SENZA (Matteo Lodo, Giuseppe Vicino)
DOPPIO (Luca Chiumento, Nicolò Carucci)
QUATTRO SENZA (Marco Di Costanzo, Giovanni Abagnale, Bruno Rosetti, Matteo Castaldo)
QUATTRO DI COPPIA (Simone Venier, Andrea Panizza, Luca Rambaldi, Giacomo Gentili)
OTTO (Mario Paonessa, Alfonso Scalzone, Salvatore Monfrecola, Davide Mumolo, Matteo Della Valle, Cesare Gabbia, Vincenzo Abbagnale, Leonardo Pietra Caprina, Enrico D’Aniello-timoniere)

DONNE SENIOR

SINGOLO (Elisa Mondelli)
DOPPIO 
(Valentina Iseppi, Stefania Buttignon)
QUATTRO SENZA (Aisha Rocek, Kiri Tontodonati, Alessandra Patelli, Chiara Ondoli)
QUATTRO DI COPPIA (Clara Guerra, Alessandra Montesano, Veronica Lisi, Stefania Gobbi)
OTTO (Veronica Bumbaca, Carmela Pappalardo, Ludovica Serafini, Benedetta Faravelli, Laura Meriano, Silvia Terrazzi, Khadija Alajdi El Idrissi, Giorgia Pelacchi, Camilla Infante-timoniere)

UOMINI PESI LEGGERI

SINGOLO PESI LEGGERI (Gabriel Soares)
DUE SENZA PESI LEGGERI (Simone Mantegazza, Simone Fasoli)
DOPPIO PESI LEGGERI (Stefano Oppo, Pietro Willy Ruta)
QUATTRO DI COPPIA PESI LEGGERI (Martino Goretti, Antonio Vicino, Patrick Rocek, Niels Torre)

DONNE PESI LEGGERI

SINGOLO PESI LEGGERI FEMMINILE (Arianna Noseda)
DOPPIO PESI LEGGERI FEMMINILE (Valentina Rodini, Federica Cesarini)

PARAROWING

SINGOLO MASCHILE PR1 (Giuseppe Di Lelio)
SINGOLO FEMMINILE PR1 (Anila Hoxha)
DOPPIO PR3 Mix (Anila Hoxha, Gianfilippo Mirabile)
QUATTRO CON PR3 Mix (Cristina Scazzosi, Lorenzo Bernard, Alessandro Alfonso Brancato, Greta Elizabeth Muti, Lorena Fuina-timoniere)

RISERVE: Luca Parlato, Emanuele Gaetani Liseo, Simone Martini




Marta Bassino premiata dall’Associazione Cancro Primo Aiuto

VARESE, 26 marzo 2021-Un premio per le vittorie di Marta Bassino e per il suo ruolo di testimonial dell’associazione. E’ quello che ha voluto donare Cancro Primo Aiuto alla campionessa torinese come ringraziamento per la stagione straordinaria che l’ha portata a conquistare la Coppa del Mondo di Gigante e la medaglia d’oro nel Parallelo ai Campionati del Mondo di Cortina. L’evento si è svolto a Livigno, subito dopo la gara dei Campionati Italiani di Gigante dove Marta Bassino è giunta prima davanti a Federica Brignone. A consegnarle i premi, uno scooter e un monopattino, insieme a una targa, l’amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto, Flavio Ferrari, la consigliera della onlus Barbara Zulian, il sottosegretario ai grandi eventi di Regione Lombardia, Antonio Rossi e Omar Galli, team manager di Oltre Cpa, il braccio operativo della onlus nel settore sportivo.

«Marta è una persona speciale Marta oltre che essere una fortissima atleta – ha detto Ferrari – Le siamo grati perché attraverso le sue vittorie ha permesso alla nostra associazione di avere maggiore visibilità».




VIDEO: Coach Serravalli presenta la partita Varese-Trento

VARESE, 26 marzo 2021-




Pallavolo Champions League: troppo forti per la Ubya Busto Arsizio le turche del  Vakifbank che volano in finale

BUSTO ARSIZIO, 25 marzo 2021-Nessun miracolo alla e-work arena dove termina il percorso delle farfalle in Champions League al cospetto di un Vakifbank praticamente perfetto: la squadra di Guidetti in un’ora e 11 minuti vince la partita per 3-0 e ribalta la sconfitta subita all’andata per 3-2. Nel primo set il team turco parte super aggressivo con il servizio di Braga Guimaraes che realizza un incredibile parziale di 0-9. La Unet e-work fatica con la ricezione e non riesce a organizzare il suo miglior gioco. Il Vakif domina il set (13-25), con un’ottima Haak (10 punti nel parziale).

Nel secondo set la UYBA cerca di reagire e l’inizio è più equilibrato; Bartsch e Haak (8 punti nel game) accelerano, Musso prova Herrera Blanco al centro, ma Vakif vince facilmente 15-25.

Nel terzo set coach Musso prova la spagnola Escamilla per Gray, ma resta netta la supremazia tecnica della squadra di Guidetti. Bartsch è super (6 punti) e Vakif vince 16-25.

A tabellino Haak 26 punti ed MVP, Mingardi 16 le top scorer.

Archiviata comunque in maniera assai positiva la Champions, non c’è tempo per rifiatare in casa biancorossa: sabato alle 18 iniziano i play-off scudetto con Gara 1 dei quarti di finale con Scandicci.




Europei di Canottaggio a Varese: le dichiarazioni di alcuni Azzurri alla Schiranna

VARESE, 23 marzo 2021-Domenica la Nazionale azzurra è arrivata alla Schiranna di Varese per prepararsi all’importante appuntamento degli Europei Assoluti, previsti dal 9 all’11 aprile proprio sulle sponde del Lago di Varese.
Ad essere convocati dal Direttore Tecnico Francesco Cattaneo per il raduno valutativo di Varese sono stati 54 atleti (46 Senior e 8 Pesi Leggeri) che sono ospitati nelle strutture ricettive più vicine al Lido e che quotidianamente stanno vivendo il nostro splendido Lago sognando una medaglia continentale.

È il caso anche dell’angerese Chiara Ondoli (CC Aniene) che sarà sul quattro di coppia azzurro: “È bellissimo gareggiare a casa, è sempre un’emozione unica. Era tanto che non partecipavo ad una manifestazione di questa portata sul mio Lago e questo mi riempie di gioia ed entusiasmo. Mi dispiace che non potrà essere presente il pubblico perchè giocarsi un piazzamento importante sapendo di avere amici e tifosi pronti ad aspettarmi all’arrivo è una sensazione fantastica. La location di Varese è perfetta per questi eventi, tutte le mie compagne apprezzano il campo gara e anche tutto quello che lo circonda e mi dicono sempre che sono molto fortunata ad essere cresciuta qui. Grazie Varese, non ti deluderemo”.
Fa eco a Chiara Ondoli Alessandra Patelli Patelli (SC Padova), che con l’angerese ha vinto l’argento nel quattro senza agli Europei 2020 di Poznan e in coppia con la bustocca Sara Bertolasi nel 2008 si è messa al collo la medaglia di bronzo nel due senza senior agli Europei di Glasgow: “È un campo invidiato da tutte le Nazionali. È molto veloce e personalmente spero che lo sia anche durante questo evento. È dal 2011 che vengo qui, ho tanti ricordi belli e non poteva esserci miglior location per aprire questa stagione”.

Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), che si sono laureati campioni del mondo nel due senza a Sarasota (Usa) nel 2017, sono entusiasti di essere a Varese: “È sempre bello tornare a Varese – dice Matteo Lodo -. Il Lago è perfetto, molto grande e lungo e riusciamo sempre a sfruttarlo al massimo. Poter gareggiare in Italia per ottenere un risultato prestigioso agli Europei è emozionante. Complimenti a chi sta organizzando tutto questo”.
“Questo campo mi ha sempre portato bene – aggiunge Giuseppe Vicino -. La location è ottimale, riusciamo a produrre sempre buone velocità e ricordo con piacere l’argento conquistato qui ai Campionati Europei assoluti nella specialità M8+ nel 2012 con in barca anche Pierpaolo Frattini. L’unico rammarico è di non poter avere il pubblico con noi ed, essendo in zona rossa, di non poter fare anche qualche giro intorno tra un allenamento e l’altro. Ci sono posti unici che meritano di essere visti ed io, ogni volta che torno, vado a rivederli”.

Per domani, mercoledì 24 marzo, sono previste delle gare di selezione per scremare il gruppo che parteciperà agli Europei.

I 54 CONVOCATI A VARESE

SENIOR MASCHILI E FEMMINILI: Aisha Rocek (Carabinieri-SC Lario), Stefania Gobbi (Carabinieri-SC Padova), Valentina Iseppi, Chiara Ondoli, Carmela Pappalardo, Bruno Rosetti, Ludovica Serafini, Gennaro Di Mauro (CC Aniene), Matteo Lodo, Mario Paonessa, Leonardo Pietra Caprina, Luca Rambaldi, Simone Venier, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), Clara Guerra (Fiamme Gialle-CC Pro Monopoli), Andrea Panizza (Fiamme Gialle-Moto Guzzi), Alfonso Scalzone (Fiamme Gialle-RYCC Savoia), Giacomo Gentili (Fiamme Gialle-SC Bissolati), Alessandra Montesano (Fiamme Gialle-SC Eridanea), Luca Chiumento (Fiamme Gialle-SC Padova), Matteo Castaldo, Enrico D’Aniello, Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Kiri Tontodonati (Fiamme Oro-CUS Torino), Davide Mumolo (Fiamme Oro-SC Elpis), Stefania Buttignon (Fiamme Oro-SC Timavo), Giovanni Abagnale, Vincenzo Abbagnale, Luca Parlato (Marina Militare), Cesare Gabbia (Marina Militare-SC Elpis), Camilla Infante, Salvatore Monfrecola (RYCC Savoia), Nicolò Carucci (SC Gavirate), Matteo Della Valle, Davide Comini, Elisa Mondelli (SC Moltrasio), Veronica Lisi, Simone Martini, Alessandra Patelli (SC Padova), Benedetta Faravelli (Carabinieri-SC Esperia), Laura Meriano (Carabinieri-SC Garda Salò), Veronica Bumbaca (CUS Torino), Giorgia Pelacchi (Fiamme Rosse-SC Lario), Aniello Sabbatino (RYCC Savoia), Silvia Terrazzi (SC Arno), Emanuele Gaetani Liseo (SC Telimar).

PESI LEGGERI MASCHILI E FEMMINILI: Stefano Oppo (Carabinieri), Valentina Rodini (Fiamme Gialle-SC Bissolati), Pietro Ruta (Fiamme Oro), Federica Cesarini (Fiamme Oro-SC Gavirate), Arianna Noseda (Fiamme Rosse-SC Lario), Gabriel Soares (Marina Militare), Silvia Crosio (SC Amici del Fiume), Niels Torre (SC Viareggio).

 

 

 

 

 




Palaghiaccio Varese: iniziati lavori di ristrutturazione a partire dalla copertura

VARESE, 22 marzo 2021 – Stamattina, come annunciato nei giorni scorsi, sono state avviate le attività di cantiere per la riqualificazione strutturale ed energetica del palazzetto del ghiaccio di Varese.

Le opere dureranno 14 mesi e restituiranno al territorio un impianto di avanguardia, completamente rinnovato e con nuove funzioni. Sarà una struttura all’insegna della sostenibilità ambientale.

La prima fase dell’intervento prevede la rimozione della copertura che sarà completamente rifatta e verrà in parte rivestita da 480 pannelli fotovoltaici con una capacità di produzione di 160 kwp.




VIDEO servizio: che fine ha fatto il centro sportivo Varesello?

VARESE, 20 marzo 2021- di GIANNI BERALDO

In che stato si trova il centro sportivo Varesello? E quando inzieranno i lavori di ampliamento e ristrutturazione: nostro servizio.




Al via lavori di riqualificazione Il Palaghiaccio di Varese: un’opera all’avanguardia all’insegna della sostenibilità ambientale

VARESE, 19 marzo 2021 – A partire da lunedì 22 marzo inizieranno le attività di cantiere preliminari ai lavori di riqualificazione strutturale ed energetica del palazzetto del ghiaccio di Varese. Le opere dureranno 14 mesi e restituiranno al territorio un impianto di avanguardia, completamente rinnovato e con nuove funzioni.

Una struttura accogliente (1100 posti in tribuna, 1600 metri quadri di parcheggio) e all’insegna della sostenibilità ambientale.

Il progetto prevede infatti un complesso praticamente a zero emissioni, introducendo soluzioni tecniche tali da garantire la massima valorizzazione della risorsa energetica (60% dei consumi da fonti rinnovabili), alimentata dalle nuove pompe di calore e dai 480 pannelli fotovoltaici  che rivestiranno la copertura (con una capacità di produzione di 160 kwp).

Il palazzetto sarà una struttura multidisciplinare e accogliente, punto di riferimento per gli spettatori e gli sportivi. Oltre alla pista di ghiaccio di ultima generazione, verranno creati campi da paddle e piscine destinate alla didattica del nuoto.

Aevv Impianti del gruppo Acsm Agam si è aggiudicata il bando del Comune di Varese, con Progetto Nuoto, che si occuperà della gestione sportiva del complesso per i prossimi 30 anni. L’investimento è di circa 9 milioni di euro.