Studenti dell’Insubria a lezione dalla Guardia di Finanza di Varese

VARESE, 22 ottobre 2019-Oggi pomeriggio, oltre 50 studenti dell’Università dell’Insubria del 5° anno di Economia (Procedimento e Processo) e di Giurisprudenza (Diritto Tributario), accompagnati dalla Prof.ssa Maria PIERRO – Direttore del Dipartimento di Economia – hanno assistito presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza ad una lezione sull’attività investigativa e istruttoria svolta dal Corpo a contrasto della criminalità economico-finanziaria, dell’evasione, dell’elusione e delle frodi fiscali e degli illeciti in materia di spesa pubblica.

Il Comandante Provinciale – Gen. B. Marco Lainati – e il Comandante del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Varese – Ten. Col. Gabriele Sebaste – hanno trattato argomenti di attualità sul meccanismo delle false fatturazioni e delle “frodi carosello” e i conseguenti effetti dannosi generati all’economia italiana, alle imprese e ai lavoratori onesti. Gli Ufficiali hanno illustrato le metodologie ispettive descritte nel “Manuale operativo in materia di contrasto all’evasione e alle frodi fiscali” del Comando Generale della Guardia di Finanza, le attività di monitoraggio e prevenzione effettuate dai militari del Corpo nella fase di controllo del territorio, e, in generale, i compiti attribuiti alle Fiamme Gialle per la tutela del bilancio nazionale e dell’Unione Europea.

Lo scorso maggio il Gen. B. LAINATI era stato invece ospite all’Insubria per una lezione agli studenti del corso di laurea triennale in Economia e Management sul «Ruolo della Guardia di Finanza nelle verifiche fiscali».

Al termine dell’incontro, la Prof.ssa Maria PIERRO ha inteso esprimere il proprio apprezzamento per le tematiche affrontate e gli argomenti trattati, anche in considerazione del grande interesse suscitato negli studenti che, con partecipazione attiva alla discussione, hanno dato valenza all’evento formativo.

Il Gen. B. LAINATI ha ringraziato e formulato l’auspicio che questo tipo di incontri venga replicato in futuro, anche a beneficio di altri corsi di laurea, evidenziando l’importanza del concetto di “legalità economica”.

Tra le due istituzioni si consolida così un importante e proficuo rapporto di collaborazione il cui scopo è far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica e della necessità di concorrere alle spese per i servizi della collettività.