In estate aumentano le aggressioni dei cani ai danni dei proprietari, spesso bambini

VARESE, 26 luglio 2020-Torna l’Estate ed aumentano nuovamente le aggressioni dei cani ai danni dei proprietari, spesso sono bambini

“Evitare le aggressioni del cane si può sempre, basta capire le sue necessità di animale!”, spiega Ezio Maria Romano, fondatore della Cinofila Naturale e autore di un utile libro al riguardo intitolato ”Cani da guarda-Come liberarsi dai ladri per sempre”.

Perché il cane aggredisce il padrone? Come prevenire le aggressioni del cane? Come recuperare il rapporto con il cane, dopo l’aggressione?

Queste sono le domande più frequenti che mi fanno le tante persone che ho già aiutato nel loro rapporto con i “cani difficili”, quelli che amano poco sottomettersi al padrone e che, a volte, reagiscono con l’aggressione.

Il mio consiglio per i proprietari di un qualsiasi cane è: “Se ti accorgi che il tuo cane ha dei comportamenti strani, non aspettare che accada il peggio, chiediti di cosa lui avrebbe bisogno per vivere meglio!”

Non importa di che taglia sia il tuo cane, a quale razza appartenga o se abbia un fortissimo carattere, NON devi mai dimenticarti che lui è innanzitutto un animale con le sue necessità da soddisfare.

Solo applicando alcuni principi NATURALI che regolano il rapporto uomo-animale, si può ottenere e mantenere PER SEMPRE un ottimo rapporto con il cane cresciuto fin da cucciolo oppure adottato da adulto (l’età conta poco), così come è possibile recuperare in pochi giorni il rapporto rovinato con il proprio cane, dopo una qualsiasi aggressione.

Non importa quanto tu possa voler bene al tuo cane, è invece fondamentale che lui lo capisca nel “suo linguaggio”, ovvero che tu gli offra la possibilità di vivere il più possibile ciò che lui si cercherebbe se, invece di avere un padrone, potesse agire in libertà e decidere in autonomia su cosa fare della sua vita.

Un conto è ciò che si racconta nei film del cinema e della tv, un conto è ciò che le persone pensano della psicologia canina in relazione ai loro sentimenti, ben diverso è invece analizzate i bisogni dell’animale che spesso si trova a dover convivere con un”padrone” che non si è scelto e che non potrà mai fare nulla per cambiarlo.

Sono molti anni che posseggo cani e ormai più di venti che studio nei dettagli il carattere dei cani di forte temperamento, in pochi giorni riesco a trasformare un qualsiasi cane “morsicature” nel migliore dei miei Amici, sempre però con lo stesso sistema: mi chiedo di cosa lui avrebbe bisogno per vivere meglio e faccio di tutto per offrirglielo! Non conosco altro sistema.