Lotta al Diabete: Ypsomed Italia, insieme a Banco Farmaceutico a Varese dona oltre 680.000 aghi per penne da insulina

VARESE, 29 luglio 2020 – Ypsomed Italia, filiale italiana della multinazionale svizzera impegnata nello sviluppo e nella produzione di sistemi di auto-somministrazione di insulina, ha avviato una partnership con Banco Farmaceutico allo scopo di donare dispositivi utili alla gestione del diabete alle persone in difficoltà e con minori possibilità di prendersi cura della propria salute.

La società con sede a Varese ha infatti messo a disposizione di Banco Farmaceutico più di 680.000 aghi per penna da insulina (pari a un valore di 204.810 euro), presidi spesso indispensabili per la terapia della patologia diabetica; il Banco Farmaceutico ha provveduto a distribuirli a 3 enti caritativi: Gruppo Missioni Estere della Croce Bianca, Associazione Latino-Americana in Italia e Volontariato Caritas Salesiani.

“Ypsomed Italia, da sempre sensibile alle questioni di responsabilità sociale, ha voluto offrire il proprio supporto anche al Banco Farmaceutico, la cui mission è quella di rispondere al bisogno di medicinali e presidi sanitari delle persone indigenti”, spiega Peter Georg Haag, Amministratore Delegato di Ypsomed Italia. “La nostra azienda è spesso al fianco delle Associazioni pazienti, sostenendo attività educative che lavorano sull’empowerment delle persone con diabete. In questo particolare momento storico, in cui all’emergenza sanitaria ha fatto seguito anche un momento di difficoltà economica che riguarda molte famiglie, abbiamo voluto fare qualcosa di semplice e concreto per supportare chi, prima ancora che imparare l’autogestione del diabete, deve fare i conti con la possibilità di procurarsi gli strumenti di cura”.

 “È grazie alla generosità di aziende come Ypsomed se, in questi ultimi anni, siamo riusciti a rispondere con sempre più efficacia al bisogno delle persone indigenti e, soprattutto, se abbiamo potuto continuare a rispondere anche durante la fase più drammatica dell’emergenza COVID-19. Grazie di cuore, perché se esistono imprese che hanno caro il bene e il benessere della comunità, noi possiamo svolgere il nostro lavoro che, in fondo, consiste nell’aiutare le realtà assistenziali a svolgere il proprio”, dichiara Sergio Daniotti, Presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus.

 “Al di là della fase che stiamo vivendo – conclude l’Amministratore Delegato di Ypsomed Italia – occorre ricordare che sono proprio le classi economicamente e socialmente svantaggiate ad essere più gravemente colpite dal diabete e dalle altre malattie croniche. Ci rendiamo pertanto disponibili con il Banco Farmaceutico per ulteriori future iniziative di collaborazione”.