Fondazione Fiera Milano dona 50mila euro all’edizione digitale Miart tramite Fondo di Acquisizione

MILANO, 12 settembre 2020 – A dimostrazione della volontà di supportare il mercato dell’arte in modo concreto, Fondazione Fiera Milano ha rinnovato anche per l’edizione digitale di miart il proprio sostegno alla manifestazione attraverso l’omonimo Fondo di Acquisizione, che quest’anno destina un contributo di 50.000 euro.

La giuria – composta da Diana Bracco, membro del Comitato Esecutivo di Fondazione Fiera Milano e Presidente di Giuria; Luca Lo Pinto, Direttore Artistico, MACRO – Museo d’Arte Contemporanea, Roma; Roberta Tenconi, Curatrice, Pirelli HangarBicocca, Milano; Marianna Vecellio, Curatrice, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli-Torino – ha selezionato le opere di otto artisti internazionali, rappresentati da gallerie sia italiane che straniere, che andranno ad arricchire la collezione di Fondazione Fiera Milano:

Giorgio Andreotta Calò (1979)
Pinna Nobilis C, 2017
Bronzo
57 x 17 x 12 cm
Sprovieri, Londra

Alexandra Bircken (1967)
Arai, 2018
Canapa e resina epossidica
28 x 36 x 27 cm
Herald St, Londra

Talia Chetrit (1982)
Self-portrait (Mesh Layer), 2019
Stampa a getto di inchiostro
122,6 x 81,2 x 4 cm
Kauffman Repetto, Milano – New York

Daniel Dewar (1976) & Grégory Gicquel (1975)
Oak relief with body fragments and snails, 2020
Legno di quercia
54,6 x 16 x 43,7 cm
Clearing, New York – Bruxelles

Mimosa Echard (1986)
I still dream of Orgonon, 2016
Materiali vari, resina
27 x 14 x 20 cm
Martina Simeti, Milano

Anna Franceschini (1979)
DID YOU KNOW THAT YOU HAVE A BROKEN GLASS IN THE WINDOW?, 2020
Stampa digitale su carta di cotone montata su alluminio
120 x 80 cm
Vistamare | Vistamarestudio, Pescara – Milano

Corita Kent (1918-1986)
life is a complicated business, 1967
Serigrafia
56 x 59 cm
Andrew Kreps, New York

Margherita Raso (1991)
Bianco Miele, 2016
Bronzo
100 x 85 x 5 cm
Fanta–MLN, Milano