1

In Lombardia rimane stabile il numero di positivi: in aumento ricoveri in terapia intensiva

VARESE, 9 maggio 2021-Con 39.298 tamponi eseguiti è di 1.326 il numero di positivi registrati in Lombardia, una percentuale del 3,1% sostanzialmente stabile (ieri 3%). Sale il numero dei ricoverati in terapia intensiva: sono 492 (due più di ieri).

Scendono invece negli altri reparti: 2.726, in diminuzione di 124. Sono infine 33 i decessi, che portano il totale dei morti da inizio pandemia a 33.182.




Rave party davanti al Politecnico di Milano: centinaia di ragazzi senza nessun controllo

MILANO, 9 maggio 2021-Un vero e proprio rave party è stato organizzato nella giornata di sabato in Piazza Leonardo Da Vinci, davanti al Politecnico, dove centinaia di ragazzi si sono assembrati per ore in assenza delle più elementari norme anti-covid.

Per diverse ore non c’è stato alcun controllo da parte delle forze dell’ordine, già massicciamente impegnate in città per la festa scudetto dell’Inter e la manifestazione per il DDL Zan che vedeva coinvolte migliaia di persone.

“Gli assembramenti di questo weekend a Milano, complice le belle giornate, sono stati fuori controllo  – denuncia il presidente del Codacons Marco Maria Donzelli – i troppi eventi organizzati in città hanno contribuito all’impossibilità di controllare tutto, con grandissimi rischi di diffusione del Covid. Per questo – conclude il Presidente Donzelli – presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica per concorso in epidemia




RSA aperte alle visite parenti ma solo con certificazione verde: firmata l’ordinanza dal ministro Speranza

VARESE, 8 maggio 2021-“Ho appena firmato l’ordinanza che consentirà le visite in piena sicurezza in tutte le Rsa. Ringrazio le Regioni e il Comitato Tecnico Scientifico che hanno lavorato in sintonia con il ministero della Salute per conseguire questo importante risultato. È ancora necessario mantenere la massima attenzione e rispettare le regole e i protocolli previsti, ma condividiamo la gioia di chi potrà finalmente rivedere i propri cari dopo la distanza indispensabile per proteggerli”.

 L’ingresso nelle Rsa è consentito solo a visitatori in possesso di Certificazione Verde Covid-19. Lo specifica il documento del ministero Salute.




Verbania, attivate le colonnine per auto elettriche

VERBANIA, 8 maggio 2021-Sono attive da qualche giorno le colonnine per auto elettriche, installate nelle scorse settimane a Verbania da Enel X in collaborazione con il Comune.
Le postazioni sono alla Marina di Pallanza, al teatro “Il Maggiore, a Trobaso in piazza Parri e in c.so Europa mentre quella nel piazzale del comando provinciale dei Carabinieri, sarà attiva tra pochi giorni; #cinque colonnine che si aggiungono all’unica pubblica finora operativa in piazzale Flaim, oltre a quelle messe a disposizione da alcuni supermercati della città.
L’assessore all’Ambiente Giorgio Comoli ricorda che ci stiamo dotando di una vera e propria rete di colonnine, una svolta green di Verbania che proseguirà nei prossimi mesi estivi dove in piazza Garibaldi e in piazza Ranzoni ne saranno installate due per le biciclette, mentre per le auto ne sono previste altre quattro a Fondotoce, a Sant’Anna, a Suna e al Movicentro della stazione.
Le colonnine sono solo il primo passo. Tra pochi giorni scade il bando per la realizzazione di un servizio di bici elettriche a noleggio sul nostro territorio e, se tutto va per il meglio, da luglio sarà operativo.
Inoltre, nell’ambito del progetto Interreg Mobster, sulla mobilità sostenibile, è prossima ad entrare in servizio la barca elettrica per visite guidate alla Riserva naturale di Fondotoce, che sarà gestita in accordo con l’ente di gestione delle aree protette del Ticino e del Lago Maggiore. Infine, sempre nell’ambito di Mobster, si sta costruendo un nuovo pontile d’attracco per barche elettriche al porto di Intra.
Sulla mobilità a basso impatto ambientale ci giochiamo parte del futuro sviluppo turistico. Gli stranieri – conclude Comoli – costituiscono la parte rilevante dei nostri ospiti e sono sempre più alla ricerca di un territorio che è attento a queste proposte, scelte in linea con i lavori che si stanno completando della pista ciclo pedonale sul lago”.



Donne che ispirano le donne, serie di appuntamenti online con professionisti del Canton Ticino

LUGANO, 5 maggio 2021  Women4digital di ated-ICT Ticino promuove una serie di appuntamenti che intendono offrire alle donne di ogni età strumenti e codici per scoprire e comprendere alcune nuove e stimolanti professioni. Dalle discipline STEM, alle professioni digitali, alle moltissime opportunità lavorative che si possono aprire in quest’epoca di grandi trasformazioni digitali.   

Si inizia in digitale il 20 di maggio alle ore 17.30 iscrivendosi online sul sito di ated-ICT Ticino con un primo incontro dal titolo: Nuovi mestieri digitali e profili più richiesti in Svizzera”, moderato da Maurizio Canetta, già direttore RSI che dialogherà con Pepita Vera Conforti, Esperta della formazione continua presso la Divisione della formazione professionale (DECS), Ivana Sambo, Corporate Affairs and Delegate Public Affairs & Media Region South presso Swisscom, Roberta Cattaneo, Direttrice Regionale FFS, Regione Sud e Simona Gamba, Deputy COO & Chief Innovation Officer at Locarno Film Festival.

Introduce: Cristina Giotto, Direttore di ated-ICT Ticino e Fondatrice di Women4digital. 

«Con “Donne che ispirano le donne” intendiamo certamente riattivare un dialogo con l’universo femminile – commenta Cristina Giotto, Direttore di ated-ICT Ticino e Fondatrice di Women4digital. Ma il tipo di incontri che inauguriamo con il 20 di maggio vuole essere un format di discussione aperto a tutti, in cui si mette al centro un contesto, quello digitale, che è di ampio interesse. Infatti, gli appuntamenti si rivolgono a un pubblico molto ampio e trasversale, con l’obiettivo concreto di fornire esempi così da innescare un processo virtuoso, sia per rimettersi in gioco grazie alle nuove tecnologie, sia per rimodulare il proprio profilo professionale sulla base delle nuove competenze richieste dal mercato. Il primo appuntamento in programma per il prossimo 20 di maggio alle 17.30 darà voce a donne professioniste, che operano in realtà che sono sulla frontiera dell’innovazione o in contesti in cui si trovano a dover gestire e prevedere il cambiamento costante dettato dalle evoluzioni tecnologiche. Con Maurizio Canetta, cui va il mio più sincero ringraziamento, le stimoleremo a dialogare fra loro e con il pubblico per conoscere quali sfide quotidianamente affrontano, come la pandemia ha modificato abitudini e modalità di approccio al lavoro. E, infine, cercheremo di individuare le competenze tecniche oltre alle cosiddette soft skill di cui è opportuno che ci dotiamo per attraversare uno scenario sempre più complesso e sfidante da comprendere e in cui lavorare».

L’evento del 20 maggio ore 17.30 dal titolo: Nuovi mestieri digitali e profili più richiesti in Svizzera è aperto a tutti e sarà accessibile previa iscrizione da effettuare a questo link sul sito di ated ICT Ticino. 

Gli altri appuntamenti del ciclo Donne che ispirano le donne” continueranno nel corso del 2021 e saranno fruibili nell’ambito di “ated virtual network”, la piattaforma virtuale che si propone l’obiettivo di aggregare in un’unica sede digitale tutte le eccellenze ticinesi e le best practice internazionali. 




Ferisce con un coltello il compagno: arrestata 43enne di Mendrisio

MENDRISIO, 4 maggio 2021-Una 43enne cittadina svizzera domiciliata nel Mendrisiotto è stata arrestata lunedì per aver aggredito con un’arma da taglio il compagno, un 39enne anch’egli cittadino svizzero.

La donna ha ferito l’uomo nel corso di una lite in un appartamento di Riva San Vitale, provocandogli una ferita sul collo. In seguito sul posto sono intervenuti agenti della polizia cantonale e, in supporto, quelli della Città di Mendrisio.

Le ipotesi di reato nei confronti della 43enne sono di tentato omicidio, lesioni gravi e subordinatamente lesioni semplici. L’inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Zaccaria Akbas.(RSI.CH)




Cinisello Balsamo, donata Fiat Qubo alla CRI dall’associazione Cancro Primo Aiuto

CINISELLO BALSAMO, 4 maggio 2021-Una vettura che permetterà il trasporto dei malati per seguire le terapie oncologiche, ma anche delle persone che hanno difficoltà a recarsi nei centri di vaccinazione contro il Covid o per sottoporsi al tamponeDi notte, inoltre, sarà in uso all’unità di strada per soccorrere i senza tetto.

A tutto questo servirà la Fiat Qubo donata quest’oggi, martedì 4 maggio, dall’associazione Cancro Primo Aiuto al Comitato di Cinisello Balsamo della Croce Rossa Italiana. A consegnare le chiavi, presso la concessionaria Penati di Casatenovo, a Valter Gian Battista Riva e a Laura Re, rispettivamente presidente e vice del Comitato della CRI di Cinisello, erano presenti l’amministratore delegato della Onlus, Flavio Ferrari, il presidente vicario, Lorenzo Riva, e il consigliere, nonché sponsor dell’iniziativa con la sua azienda Schooner Viaggi, Franco Vismara.

«L’auto che ci viene regalata oggi sarà adibita ai servizi sociali – ha spiegato Valter Riva – Certo per portare i malati oncologici che non hanno un mezzo di trasporto proprio all’ospedale dove devono seguire le terapie prescritte, ma, in tempi di Covid, anche per consentire di sottoporsi al controllo dei tamponi o per potersi vaccinare». Di sera, invece, la macchina sarà in uso all’unità di strada. «L’area coperta da questo servizio spazia dalla Brianza alla Stazione Centrale di Milano – continua il presidente della CRI di Cinisello – Ogni notte vengono seguiti circa 160 senza tetto per dare assistenza e fornire loro il necessario, da una coperta a un kit per lavarsi».

Sono tante le urgenze sanitarie del territorio, ma la risposta di Cancro Primo Aiuto è sempre puntuale. «Non ci fermiamo mai – assicura il presidente vicario Riva – Il Covid ci ha obbligato a occuparci anche di altre esigenze che esulano un po’ dalla nostra mission, ma speriamo di tornare presto alla normalità per poterci concentrare sulle necessità dei malati oncologici». «Quando c’è del bene da fare cerchiamo sempre di esserci – conclude Vismara – Cancro Primo Aiuto sta facendo cose egregie, non potevamo far mancare il nostro contributo».




L’hub della Malpensa pronto alla sfida green con infrastrutture all’avanguardia

MALPENSA, 3 maggio 2021-Nove sindaci del territorio varesino in video conferenza con tre assessori della Regione Lombardia per fare il punto sull’aeroporto di Malpensa ed il suo territorio. In evidenza quattro temi. Il primo relativo allo sviluppo green, il secondo alle infrastrutture, il terzo all’indotto ed infine il quarto alla programmazione territoriale e negoziata.

I PRESENTI – All’incontro erano presenti gli assessori regionali Raffaele Cattaneo (Ambiente, Clima), Pietro Foroni (Territorio e Protezione civile) e Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti, Mobilità sostenibile). Hanno partecipato anche i sindaci dei Comuni di Arsago Seprio, Cardano al Campo, Casorate Sempione, Ferno, Gallarate, Lonate Pozzolo, Samarate, Somma Lombardo e Vizzola Ticino.

INCONTRO PROFICUO – “È stato un incontro – ha sottolineato l’assessore Raffaele Cattaneo – che ha permesso di confrontarci sulla situazione. C’è stato uno scambio di informazioni ed è stata confermata la volontà comune di individuare strumenti condivisi per lo sviluppo territoriale, ambientale ed economico intorno a Malpensa”.

SVILUPPO GREEN – Sul tema dello sviluppo green dell’aeroporto sono stati illustrati i risultati degli approfondimenti condotti sulla qualità dell’aria. Questi mostrano come l’attuale rete di monitoraggio è più che sufficiente per raccogliere informazioni scientificamente fondate e attendibili.

“Lo abbiamo visto – ha spiegato Raffaele Cattaneo – anche nel periodo del lockdown. Gli studi hanno infatti confermato come una drastica riduzione del traffico aereo non abbia portato a modifiche sostanziali nell’andamento della qualità dell’aria. La misurazione peraltro è stata effettuata dalla centrale di Ferno cioè la più vicina all’aeroporto”.

INFRASTRUTTURE – Per le infrastrutture è stato fatto un quadro dell’avanzamento delle singole opere. Un focus è stato dedicato alla tangenziale di Somma Lombardo, oggetto di approfondimento. Tutto questo è legato al completamento di uno studio del traffico che sarà pronto nell’arco di un paio di mesi.

INDOTTO – Sull’espansione dell’aeroporto, della mitigazione e della compensazione ambientale è stato condiviso un aggiornamento sul confronto in corso con Sea sul Masterplan di Malpensa. Questo è infatti lo strumento che il gestore propone alle Istituzioni per governare lo sviluppo dell’aeroporto, fino al 2030. Il dialogo è tuttora aperto, tenendo conto anche delle osservazioni formulate dai sindaci.

PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE – Per quanto riguarda infine la programmazione territoriale, il governo del territorio intorno a Malpensa e quindi anche la rigenerazione urbana, si è ribadito che lo strumento del Piano d’area Malpensa non è adeguato. È infatti in corso di redazione il Piano territoriale di coordinamento provinciale di Varese, che riguarderà anche l’area intorno a Malpensa. Altri strumenti di programmazione territoriale e negoziata saranno valutati insieme ai sindaci.

“Infine – ha concluso Raffaele Cattaneo – abbiamo accolto, tutti insieme, una sfida. Vogliamo, infatti governare le preoccupazioni, nate anche dalla pandemia, ma anche cogliere tutte le opportunità per crescere e migliorare insieme”.




Delegazione UILDM ricevuta dal Presidente della Repubblica

VARESE, 3 maggio 2021-La delegazione UILDM ha portato al Presidente della Repubblica il saluto delle 66 Sezioni locali dell’associazione presenti in tutta Italia e dei 10.000 soci. L’inclusione sociale delle persone con disabilità e la ricerca scientifica sono i due grandi pilastri, evidenziati fin dalla nascita di UILDM dal fondatore Federico Milcovich, attraverso i quali si sviluppa la sua azione.

UILDM è formata da uomini e donne che in questi 60 anni non hanno mai smesso di lottare, in particolare per i temi del “durante noi” e il “dopo di noi” e per dare voce a tutti – uomini, donne e le giovani generazioni – sempre attenta all’uso di un linguaggio inclusivo e rispettoso delle differenze.
Nessuno sia lasciato indietro, la persona deve essere sempre al centro.

UILDM da sempre dialoga con le Istituzioni locali e nazionali, crea reti di collaborazione con le realtà del territorio perché crede che l’inclusione scolastica e lavorativa e l’eliminazione delle barriere fisiche siano un vantaggio per tutti, non solo per le persone con disabilità.

Ogni giorno lavora, inoltre, perché la presa in carico sanitaria e sociale delle persone con una malattia neuromuscolare sia gestita nello stesso modo in tutte le parti d’Italia.

L’impegno è tradurre gli obiettivi dell’associazione con concretezza, stando accanto alle persone con una malattia neuromuscolare e raccontando la loro quotidianità.




Tentano di rubare bancomat a Villa Cortese ma rimane incagliato nel pavimento

VILLA CORTESE, 1 maggio 2021-Bancomat divelto dal muro e abbandonato a pochi metri di distanza. Finisce con un tentato furto e molti danni alla banca l’assalto che ignoti malviventi hanno sferrato contro la filiale di Villa Cortese (MI) della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Secondo quanto ricostruito, i ladri si sono presentati con un camioncino davanti alla filiale di piazza Carroccio 1 intorno alle 4 di notte di sabato 1° maggio. Hanno divelto un serramento per avere accesso al bancomat e hanno agganciato con un  cavo il distributore di banconote.

Qualcosa però è andato storto: il bancomat si è probabilmente incagliato sulla pavimentazione della piazza, rompendo il cavo di trascinamento. Così i malviventi sono stati costretti alla fuga a mani vuote. Sul posto sono intervenuti carabinieri della compagnia di Legnano per gli accertamenti del caso e l’avvio delle indagini.

La filiale di Villa Cortese della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate è già stata messa in sicurezza e lunedì 3 maggio aprirà regolarmente gli sportelli. A breve, nel rispetto dei tempi tecnici, anche il servizio bancomat sarà ripristinato.