Varese City Run, la pioggia non scoraggia il vincitore Abdu Hamouch. Tra le donne terza la varesina Cipolletta

0
860
Il podio maschile

VARESE, 20 ottobre 2019-Solo il tempo ha remato contro la riuscita dell’edizione inaugurale della Varese City Run, la nuova grande kermesse podistica ospitata nella città lombarda.

Una pioggia incessante che si è abbattuta proprio nelle tre giornate dedicate all’evento, lasciando un po’ di tregua solo per il momento dedicato alle Pulciniadi, le prove podistiche per i più piccini. Il maltempo però non ha dissuaso i tantissimi appassionati che hanno affollato il villaggio espositivo nel corso del lungo weekend, né gli iscritti alla manifestazione, articolata su tre distanze, 20, 10 e 5 km) di cui solo la prima agonistica, prologo alla prima vera Mezza Maratona di Varese che la Fidal ha già calendarizzato come gara nazionale per l’11 ottobre del 2020.

Primo atleta a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro della Varese City Run è  Abdeljabbar Hamouch (Atl.Stezzano) che dopo aver chiuso 7° nel pomeriggio precedente al Memorial Sergio Pozzoli di Giussago (MI) ha dimostrato di aver pienamente assorbito lo sforzo aggiudicandosi la gara in 59’04” precedendo due giovani azzurri di belle speranze, Mustafà Belghiti (Cs San Rocchino) di 13” e Pietro Arese (Atl.Piemonte) di 39”.

Grande prova fra le donne per la marocchina Mina El Kannoussi (Atl.Saluzzo) che in 1h13’59” è riuscita a entrare nella Top 10 assoluta, staccando Maria Cristina Guzzi (Atl.San Marco) di 6’20” e Stefania Cipolletta (Runner Varese) di 12’02”. Il percorso di gara, cosniderato piuttosto duro per le tante salite presenti e base per quello in costruzione per il prossimo anno, è molto piaciuto soprattutto per la sua parte scenografica.

In 2019 hanno completato la distanza agonistica, ma considerando le altre prove in programma il numero dei partecipanti raddoppia a dimostrazione del successo della manifestazione, che ha avuto un forte sostegno non solo dal Comune di Varese, dalla Camera di Commercio e dai due principali sponsor, BCC e Treotto Service, ma anche da tantissime associazioni del territorio, comprese Fisdir Lombardia e Millepiedi che hanno portato molti disabili a vivere una mattinata sportiva di grande festa.

“Come edizione inaugurale non possiamo che essere soddisfatti – ha dichiarato il presidente della società organizzatrice Sportpiù Paolo Frigoli – ora gli sforzi sono già concentrati versi la scadenza del prossimo anno, quando dimostreremo che anche Varese può avere una mezza maratona di assoluto livello”.

La partenza

In 2019 hanno completato la distanza agonistica, ma considerando le altre prove in programma il numero dei partecipanti raddoppia a dimostrazione del successo della manifestazione, che ha avuto un forte sostegno non solo dal Comune di Varese, dalla Camera di Commercio e dai due principali sponsor, BCC e Treotto Service, ma anche da tantissime associazioni del territorio, comprese Fisdir Lombardia e Millepiedi che hanno portato molti disabili a vivere una mattinata sportiva di grande festa. “Come edizione inaugurale non possiamo che essere soddisfatti – ha dichiarato il presidente della società organizzatrice Sportpiù Paolo Frigoli – ora gli sforzi sono già concentrati versi la scadenza del prossimo anno, quando dimostreremo che anche Varese può avere una mezza maratona di assoluto livello”.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui