Maffioli (PCI Gallarate): ”L’incoerenza del sindaco Cassani”

0
1751
Andrea Cassani sindaco di Gallarate

GALLARATE, 21 ottobre 2019-Nel mese di agosto 2019 è (finalmente) caduto il famigerato governo giallo-verde (ci asteniamo in questo comunicato dal giudizio su quello attuale).

La Lega, in quella occasione chiedeva,  elezioni politiche anticipate (cosa non avvenuta) e per rafforzare la propria posizione il Sig. Sindaco Cassani aveva affermato, a mezzo stampa, che in caso di mancato ritorno alle urne AVREBBE RICONSEGNATO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, la fascia Tricolore di Sindaco.

Voleva dire che si sarebbe DIMESSO?

Al momento in città non vi è nessuna “voce”o atto formale che confermi l’intenzione del Sindaco Cassani di mantenere fede all’affermazione da Lui fatta in agosto. E’ incoerenza politica o un vuoto di memoria?

Non entriamo nel merito della vicenda ”Mensa dei Poveri” che ha portato sconvolgimenti nella giunta e nella maggioranza che governa la città, ma riteniamo che POLITICAMENTE il Sindaco sia responsabile delle azioni compiute da assessori da Lui delegati.

Intendiamo  con questo documento chiedere al Sig.Sindaco, riempiendo il “VUOTO DI MEMORIA” che lo sta colpendo, un atto di coerenza politica per le vicende sopra elencate e per le Sue affermazioni “agostane” :

DIMISSIONI    (possibilmente prima del 25 Aprile 2020)

PCI sezione di Gallarate

il Segretario cittadino: Giuseppe Maffioli

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui