Minacce e rapine a coetanei minorenni di Varese: arrestati due giovani

0
473

VARESE, 31 ottobre 2019-Si abbassa sempre più la soglia di età delinquenziale anche a Varese. L’ultimo episodio è accaduto ieri pomeriggio in una zona periferica della città, con protagonisti due minorenni accompagnati da un altro adolescente di 13 anni, i quali hanno rubato qualche euro a due loro coetanei intimandoli con minacce e fare violento.

LA VICENDA- I tre ragazzi hanno incontrato i malcapitati nei pressi della fermata autobus di corso Moro. Dopo averli spintonati, cercando un pretesto per capire le loro abitudini, li hanno seguiti salendo sullo stesso autobus. Giunti a destinazione, in prossimità di un centro sportivo, scesi dal bus i tre hanno circondato gli altri due minacciandoli di picchiarli e di ulteriori ritorsioni future se li avessero incontrati ancora in centro città.

A quel punto hanno intimato loro di aprire i portafogli, prendendo con violenza 3 banconote da 5 euro. La mamma di uno dei rapinati che stava attendendo il figlio alla fermata dell’autobus ha notato la scesa chiamando il 113. Le pattuglie hanno raggiunto in pochissimi minuti la zona individuando i tre giovani rapinatori che, a piedi, stavano tornando verso il centro cittadino. Gli Agenti li hanno bloccati rinvenendo nelle loro tasche le banconote appena rapinate.

L’ARRESTO-Alla luce di quanto emerso due dei giovanissimi rapinatori sono stati arrestati per il reato di rapina aggravata in concorso tra loro, quindi accompagnati presso il centro di prima accoglienza “Beccaria” di Milano. Il terzo, poiché tredicenne e quindi non imputabile, è stato affidato ai genitori.

I tre rapinatori sono tutti residenti in città. Sono in corso indagini al fine di verificare la loro responsabilità per fatti analoghi accaduti negli ultimi giorni.

redazione@varese7press.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui