Fratelli d’Italia in piazza a Varese. Giordano: “Abbiamo bisogno di un sindaco che abbia a cuore la cittá”

0
1439
Fratelli_di_Italia_varese_
I rappresentanti del gazebo di FdI oggi a Varese

VARESE, 21 dicembre 2019- di GIANNI BERALDO-

Appesi al gazebo diversi pacchi dono, ognuno contenente proposte politiche da applicare a livello nazionale (Ripristino blocco navale, Vincere in Emilia, Conte a casa, ecc…) altri invece focalizzano l’attenzione sul locale (ad esempio incentivi ai negozianti vaesini oppure applicare tariffe minime ai parcheggi in centro cittá).

Cosí Fratelli d’Italia questa mattina in Piazza Montegrappa per raccogliere firme, contro alcune discrasie del Governo Conte rispetto ad alcuni ”patti con gli italiani” mai mantenuti.  questo secondo la visione politica dei rappresentanti il partito di Giorgia Meloni che recenti sondaggi danno in netta crescita di consensi.

Nonostante la pioggia diverse le persone che si avvicinano al gazebo chiedendo informazioni. Alcune di esse disposte a firmare forse con il pensiero giá rivolto alle prossime elezioni amministrative del 2021 che in provincia di Varese, oltre al capoluogo, coinvolgerá altre importanti realtá come Busto Arsizio e Gallarate, queste ultime a guida centrodestra.

Centrodestra appunto. Questo il dilemma. Come fare rinascere una coalizione forte, magari coinvolgendo quelli che certamente saranno tra le protagoniste, ossia quelle liste civiche non civetta ma emanazione diretta della realtá dedita al civismo.

«Sulla questione alleanze abbiamo giá iniziato a lavorare essendoci incontrati anche recentemente-dice Salvatore Giordano, coordinatore cittadino di FdI Varese-Da parte nostra ci attendiamo tutte le attenzioni possibili nel propore un sindaco che abbia a cuore la cittá, che sia di Varese e che abbia una visione completa della cittá e non solo di una parte di essa. Insomma il nostro candidato sindaco deve essere una persona che vive a Varese e che voglia davvero combiare la cittá con delle azioni concrete che possano identificare Varese che viene ricordata per tante piccole cose ma in realtá non ha una propria identitá».

salvatore_giordano_fdi_varese_
Salvatore Giordano

Giordano ricorda inoltre come l’attuale amministrazione pecchi nel trovare soluzioni concrete, come la scarsa illuminazione nelle vie periferiche della cittá, parcheggi per diabili inesistenti, oppure spese inutili come quelle relative alla pista ciclabile che costeggia in parte la via degli Istituti Scolastici Superiori causando spesso incidenti alcuni dei quali pure mortali.

Nella politica vale tutto, come il fatto di creare grandi progetti atti a cambiare profondamente il cuore della cittá ma con cantieri in realtá ancora fermi e senza adottare giustificazioni in merito.

Ma la politica si deve occupare anche e soprattutto di cose concrete e fattibili, quelle magari ”minori” anche sotto il profilo mediatico ma di grande utilitá e impatto sui cittadini.

Insomma, come recita un veccio adagio “non tutto é oro ció che luccica”, e nel caso specifico quache soluzione alternativa bisognerá pure trovarla.

direttore@varese7press.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui