Al via la stagione del Teatro Due di Besozzo

0
390
Trio Trioche

BESOZZO, 15 gennaio 2020-Prenderà il via sabato 18 gennaio gennaio al Teatro Duse la Stagione teatrale 2020, organizzata e  promossa dall’Amministrazione Comunale di Besozzo, una realtà ormai consolidata che nel corso degli anni ha visto crescere il suo pubblico. In programma sette spettacoli all’insegna della varietà, scelti tra le proposte di compagnie professioniste del panorama nazionale, accanto a compagnie locali che si distinguono per qualità e contenuti.

Novità di quest’anno, in collaborazione con la compagnia varesina “C’è un asino che vola” una rassegna domenicale di teatro dedicato a bambini e famiglie dal titolo “VENGO ANCH’IO! – Fiabe e storie a teatro”. La rassegna proporrà una serie di spettacoli nei mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo. Le compagnie selezionate sono tra le migliori nel campo del teatro per l’infanzia e porteranno in scena spettacoli divertenti, fiabe e storie, per allietare il pubblico delle famiglie nelle domeniche invernali.

Si parte il 18 gennaio  con la commedia brillante, “Spiriti d’amore” proposta dalla compagnia milanese “Al Bacio”, che vede tra gli interpreti la besozzese Maura Tombolato. La vicenda racconta di un coppia alla prese con il fantasma irriverente e affascinante della prima moglie, che metterà in atto una divertente serie di scherzi e misteriosi accadimenti che sconvolgono gli equilibri della famiglia, creando situazioni surreali e divertenti che renderanno impossibile la vita dello scrittore e dei suoi malcapitati e ospiti.

Il 1 febbraio, nel segno della tradizione e dell’allegria, lo spettacolo in dialetto locale, proposto dalla compagnia “gli amici del Teatro di Leggiuno” con “L’eredità dello zio Giuli”: le vicende di una famiglia di gente comune con piccoli problemi.

Spiriti d’amore

Il 15 febbraio dopo torunèe in Italia ed Europa il Trio Trioche presenta lo spettacolo   Troppe arie con la regìa di Rita Pelusio, nota al pubblico per le sue apparizione televisive. Le arie d’opera più famose verranno interpretate in modo bizzarro e divertente, accompagnate dal pianoforte, dal flauto e dai mille oggetti che la badante di una vecchia pianista  s’inventerà di suonare. Tra musica classica e virtuosismi, gioco di ritmi e gags, il pubblico sarà coinvolto dalla potenza di questo spettacolo clownesco.

Alla vigilia della festa della donna il 7 marzo sarà in scena l’istrionica Antonella Questa con lo spettacolo “Vecchia sarai tu!”, spettacolo vincitore di parecchi premi. Alla ricerca del tempo l’interprete si cala nei panni di nonna, nuora e nipote per declinare il tema di come affrontare la vecchiaia tra comicità e nostalgia. Uno spettacolo che con leggerezza e sensibilità porta a riflettere su quanto la vecchiaia possa anche essere un dono e regalare ancora momenti ricchi e belli.

Una storia d’amore tra due grandi scrittori: Dino campana e Sibilla Aleramo, raccontata attraverso la lettura evocativa delle loro lettere, è il nucleo dello spettacolo “Questo Viaggio Chiamavamo Amore” presentato dalla “Compagnia Fiori Blu Elettrico”, con Nicola Tosi e Eugenia Marcolli assieme a poesie e agli scritti più coinvolgenti di entrambi. Lo spettacolo si basa su documenti autentici, notizie biografiche, ricostruzioni esistenziali con musiche e canzoni originali dal vivo.

Il 18 aprile Massimiliano Loizzi e Marco Ripoldi, volti del collettivo comico Il Terzo Segreto di Satira, noti anche per i loro interventi in trasmissioni Rai, saranno protagonisti con la Compagnia Teatro binario 7 di Monza Sognando la Kamchatka di Corrado Accordino. Una partita a Risiko tra tre amici inaspettatamente alla resa dei conti.  Uno spettacolo ironico e politicamente scorretto che parla di amicizia, vendette, amori, segreti, pensieri inconfessabili e parole da tacere.

Chiuderà la stagione il 16 maggio una serata di cabaret e musica ad ingresso libero, a scopo benefico per la comunità papa Giovanni XXIII, con cantanti e comici di Zelig e Colorado guidati da Max  Pieriboni.

Il cartellone della rassegna per famiglie  inizia il 19 gennaio con LA FIABA DI RE ORCONE E DELLA MAGICA POZIONE della compagnia C’è un asino che vola, una fiaba originale adatta a tutti. Il 2 febbraio sarà la volta de IL CIRCO DEI BURATTINI della compagnia Il Cerchio Tondo che metterà in scena un circo molto particolare, il 9 febbraio il Teatro invito proporrà lo spettacolo GIANGATTO E LA STREGA GIUSEPPINA, una strega distratta e un po’ pasticciona e il suo assistente gattone. Il 23 febbraio andrà in scena DI LA DAL MARE, una collaborazione tra la Compagnia Walter Broggini e Ortoteatro, dove attori e pupazzi ci porteranno in luoghi meravigliosi. Per chiudere nel mese di marzo la compagnia Divertirsi x Divertire proporrà il noto musical PINOCCHIO.

L’ inizio degli spettacoli per famiglie è previsto per le 16,30, gli spettacoli sono adatti a bambini a partire dai 3-4 anni al costo di 5 euro.

Il foyer del teatro sarà arricchito dalla mostra temporanea di Gladys Colmenares, artista proveniente da Caracas, con dipinti  in cui la libertà espressiva sprigionata attraverso le colorazioni vivaci e multiformi  cattura l’attenzione di chi guarda, sulle stesse frequenze della magia del momento creativo fissato per sempre nell’opera d’arte.

Il pubblico sarà accolto da un piccolo ristoro offerto dalla Pro loco di Besozzo. L’invito è rivolto tutti, per trascorrere serate ricche e interessanti “dal vivo”. Benvenuti a teatro!

La formula di abbonamento ai 7 spettacoli della stagione serale (non nominale) è proposta al costo di 60 euro, con la scelta del posto in platea desiderato, che rimarrà invariato per tutta la stagione.

Per informazioni: cultura@comune.besozzo.va.it  tel. 0332 970195-2-204

Prenotazione e info per i singoli spettacoli presso il Musical Box in via XXV aprile, tel. 0332 770479 o acquistabili in teatro la sera stessa di ogni spettacolo.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui