Coronavirus, dispozioni ai cittaddini di Busto Arsizio

0
1116

BUSTO ARSIZIO, 9 marzo 2020-Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, con decreto del presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) dell’ 8 marzo 2020 sono state approvate le nuove disposizioni per la Lombardia e per il territorio nazionale, valide fino al 3 aprile 2020.

Per quanto riguarda la mobilità, si ricorda che la regola, valida per tutti, ma  soprattutto per le persone anziane o con patologie pregresse, è quella di rimanere a casa.

E’ obbligatorio evitare ogni spostamento in entrata e uscita da tutto il territorio lombardo nonché all’interno dello stesso, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute.

Spetta agli interessati l’onere di dimostrare la sussistenza delle situazioni che consentono la possibilità di spostamento, producendo un’autodichiarazione che potrà essere resa attraverso la compilazione di moduli in dotazione alle Foze dell’Ordine. La veridicità delle dichiarazioni potrà essere verificata ex post.

Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5°C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.

Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti a quarantena o risultati positivi al virus.

Per quanto riguarda i servizi comunali, le attività non sono sospese, ma sono riorganizzate anche attraverso la rotazione del personale.

I servizi essenziali (polizia locale, stato civile, servizi cimiteriali) sono garantiti.

Per gli uffici aperti al pubblico gli accessi saranno consentiti esclusivamente previo appuntamento telefonico o via mail e nel rigoroso rispetto delle disposizioni sanitarie in vigore.

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico è a disposizione per ogni informazione al numero di telefono 0331 390309 e alla mail urp@comune.bustoarsizio.va.it

In particolare, a partire da domani, martedì 10 marzo, fino a venerdì 3 aprile (salvo proroghe), lo sportello TARI, IMU e TASI riceverà i contribuenti SOLO su appuntamento e per pratiche urgenti e non differibili, così come lo sportello recupero TARI, IMU e TASI, attualmente collocato in via Candiani.

Sarà possibile fissare l’appuntamento chiamando i seguenti numeri Ufficio TARI e recupero TARI 0331/390215; Ufficio IMU/TASI e recupero IMU/TASI 0331/390214 nei seguenti orari: lunedì: dalle 9.00 alle 12.00; martedì: dalle 9.00 alle 12.00; mercoledì: dalle 9.00 alle 12.00 / dalle 14.30 alle 16.30; giovedì: chiuso; venerdì: dalle 9.00 alle 12.00

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui