Mascherine, tute a rischio biologico e altro materiale: continua la donazione tramite Ponte del Sorriso

0
416

VARESE, 24 marzo 2020-Numeri importanti, numeri significativi quelli che Il Ponte del Sorriso ha registrato in questi giorni a seguito della campagna di raccolta fondi “Salviamo chi salva”, lanciata per sostenere l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da destinare agli operatori sanitari impegnati nella lotta al COVID19.

Una raccolta fondi partita dopo l’annuncio da parte dell’ASST Settelaghi della decisione di aprire a Cuasso al Monte un reparto dedicato ai malati che non necessitano di Terapia Intensiva, decisione che avrebbe comportato un inevitabile incremento di consumo di prodotti per la salvaguardia della salute del personale, già difficilmente reperibili.

Sono più di 870 le donazioni che sono arrivate da privati, aziende, associazioni, gruppi di amici, che Il Ponte del Sorriso ringrazia con tutto il cuore, un’incredibile generosità che ha portato alla notevole cifra di oltre 90.000 euro.

Una grande fiducia da parte di così tante persone che Il Ponte del Sorriso ripaga dichiarando di aver già donato 1446 tute a rischio biologico e 2550 mascherine di tipo chirurgico tra lavabili ed usa e getta. Altre ventimila mascherine FFP2 sono già state ordinate e saranno in consegna nei prossimi giorni.

Tutto materiale indispensabile ed urgente perché la quantità utilizzata è da capogiro. Non è mai abbastanza, ne serve sempre, ne serve ancora.

Chi volesse condividere l’obiettivo de Il Ponte del Sorriso può contribuire attraverso PayPal http://www.ilpontedelsorriso.com/dona-ora/ oppure IBAN IT 23 H 05034 10800 000000021266.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui