A Varese sempre piú famiglie in difficoltá: dal Governo 420.000 euro. Riunione di giunta straordinaria per definire piano aiuti

0
643
Giardini Estensi chiusi

VARESE, 29 marzo 2020-Una Giunta speciale di domenica per attivare immediatamente le nuove misure previste dalla Presidenza del consiglio in favore delle persone in difficolta economica a causa di questa emergenza sanitaria.

Come annunciato ieri sera dal presidente Conte, infatti, saranno oltre quattro i miliardi destinati ai Comuni a valere sul fondo di solidarietà e altri 400 milioni da destinare ad aiuti in cibo o buoni per chi non riesce a fare la spesa.

Alla città di Varese, secondo l’ordinanza firmata da Angelo Borrelli capo dipartimento della protezione civile, spetteranno oltre 420.000 euro. Questo pomeriggio dunque, sindaco e assessori si sono subito ritrovati in conference call, svolgendo una giunta domenicale, per pianificare da subito come impiegare le nuove misure adottate in queste ore dal Governo. Le proposte per la distribuzione delle somme, e il coinvolgimento delle associazioni di categoria a cui stanno lavorando gli assessori Molinari, Perusin e Buzzetti, verranno illustrate dal sindaco nella Commissione dei capigruppo prevista per martedì pomeriggio.

“Non c’è tempo da perdere perché anche a Varese alcune famiglie sono in difficoltà a causa di questa emergenza sanitaria – hanno spiegato i componenti della Giunta – e grazie alle nuove disposizioni del Governo potremo attivare forme di sostegno per non lasciare solo nessuno”.

Durante la riunione sindaco e assessori hanno dunque studiato il nuovo provvedimento firmato dal Presidente del Consiglio per pianificare immediatamente quali sostegni, e con che modalità, si potranno attivare in favore dei cittadini più in difficoltà. “Vista la portata delle somme in campo messe a disposizione dal Governo proseguono sindaco e assessori – si vuole coinvolgere tutte le forze politiche, economiche e sociali affinché ci sia il massimo effetto sui cittadini più in difficoltà”.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui