I Verdi di Varese parlano di danni ambientali in Amazzonia e Thailandia: venerdì diretta FB con

0
831

VARESE, 28 maggio 2020- Sono ancora sotto gli occhi di tutti i recenti, gravissimi incendi in Amazzonia e in Siberia, così come quelli in Thailandia, molti dei quali appiccati per ottenere maggiori aree di produzione per monoculture e per l’allevamento del bestiame.

Nei confronti dei Governi che si sono resi a volte responsabili di questi fenomeni (o colpevolmente passivi) si è scagliata la comunità internazionale, inclusa la Commissione Europea, condannando questi atti che hanno un impatto grave sulla popolazione di tutto il pianeta.

L’importanza ed il ruolo delle foreste è indiscusso. La loro capacità di convertire anidride carbonica in ossigeno grazie alla fotosintesi non ha eguali, ed è uno dei maggiori interventi di tipo naturale che possiamo avere a disposizione per combattere l’eccesso di CO2 – uno dei più importanti gas serra. Pertanto, più aumenta la deforestazione, meno capacità di conversione di anidride carbonica sarà possibile.

E’ per questo che i Verdi della Città di Varese hanno voluto riunire in una serata tematica tre interventi importanti, per capire quali sono gli interventi che a livello nazionale e comunitario si possono ipotizzare (Dr G Grassi, Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea), per parlare anche delle ferite del nostro territorio, vittima di un grave incendio nel 2017 (Dr A Nicoloso, consulente forestale di molte Comunità Montane) e delle aspettative delle nuove generazioni a cui dobbiamo consegnare un pianeta nelle migliori condizioni possibili (Marco Bellante, “Friday for future”).

La serata potrà essere seguita in FB tramite l’account dei Verdi Città di Varese a partire dalle 18.30

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui