Ponte Tresa sempre piú in ginocchio dal maltempo, sindaco Mastromarino: ”Un colpo pesante per la nostra comunitá giá provata dalla pandemia”

0
600
Ponte Tresa allagata

PONTE TRESA, 8 giugno 2020-di ELENA MALNATI-

Un paese in ginocchio per il maltempo, con piogge devastanti che oggi potrebbero ripetersi,

Questo lo scenario a Ponte Tresa e aree limitrofe, con tutti i fiumi esondati causando allagamenti e frane. Acqua e detriti che di fatto hanno invaso vie (soprattutto quelle di Pianazzo e Camelie) e case del paese con danni notevoli.

Sul posto da ieri numerose squadre dei vigili del fuoco e della protezione civile, senza dimenticare il grande apporto messo in atto dagli stessi cittadini, come rimarca il sindaco Massimo Mastromarino «Molti i cittadini che con tanta buona volontá hanno tentato di arginare l’acqua che inondava strade e piazze. E’un colpo pesante per la nostra comunitá, un’altra prova dopo tutte le limitazioni derivate dalla pandemia. Ma ce la faremo anche questa volta grazie alla caparbietá di tutti noi».

Vigli del Fuoco sulle strade vicino a Ponte Tresa

Da qualche ora il tempo pare piú clemente e le piogge sono cessate ma, secondo le previsioni e come giá come sottolineato, verso sera possibile altre abbondanti piogge. Per questo si stanno approntando nuovi piani di emergenza in modo tale da affrontare la situazione preparati.

 Nel frattempo oggi pomeriggio é previsto un sopralluogo del Consigliere regionale della Lega Emanuele Monti l’Assessore regionale alla Protezione civile Pietro Foroni, con loro anche il Consigliere provinciale delegato alla Protezione civile Alberto Barcaro.

redazione@varese7press.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui