I comitati di Azione Cardano al Campo e di Azione Sesto Calende tirano le somme di questo primo weekend in piazza.

0
646
Sascha Bianchi e Luigi Bassani in piazza per Azione

CARDANO AL CAMPO, 20 luglio 2020-“Abbiamo avuto un ottimo afflusso ai nostri gazebo: curiosi, passanti, simpatizzanti ma anche iscritti ad altre forze politiche di pensiero opposto al nostro, con cui abbiamo avuto un confronto cordiale e corretto.Afferma Luigi Bassani, fondatore e referente del comitato di Cardano al Campo, in piazza nel weekend con gazebo (Azione era presente anche a Varese) e che in questo delicato periodo di Covid19 è stato coinvolto personalmente nelle vicende che hanno toccato l’indotto aeroportuale di Malpensa, fortemente colpito da una crisi senza precedenti in cui ha raccolto le testimonianze di lavoratori e imprenditori che nonostante tutto cercano di andare avanti.
Sacha Bianchi, che a Sesto Calende ha creato il comitato di Siamo Europei e
poi il comitato di Azione, esprime grande soddisfazione e ottimismo: “Dopo molti mesi
di standby e di videoconferenze, è stato molto bello rivedere di persona i vecchi amici
e sostenitori del neonato partito. È stato emozionante scoprire che l’interesse verso
Azione è cresciuto. Sono importanti stimoli a proseguire il lavoro sul territorio.”
Il weekend del tessaramento lombardo, posticipato rispetto alla manifestazione nazionale a causa delle disposizioni regionali Lombardia, era molto atteso sia dagli iscritti, che dai cittadini in generale, curiosi di vedere i volti del nuovo partito fondato da Carlo Calenda e Matteo Richetti.

A tal proposito, Bassani racconta la sua esperienza di questi giorni “È stato bellissimo sentirsi dire da molti iscritti che volevano partecipare all’organizzazione delle prossime attività, anche sollecitando la creazione di nuovi comitati territoriali, per essere maggiormente presenti tra la gente.”
Sacha Bianchi è ottimista sulla crescita del partito: “Abbiamo avuto alcune
iscrizioni direttamente ai gazebo: solitamente i nostri iscritti prediligono la modalità
online, ma quando due passanti mi han detto che si sono recati al banchetto perché
volevano avere un contatto… beh, mi fa ben sperare e mi conferma che la provincia di
Varese non è solo Lega, ma anche tante persone che vogliono una politica non urlata,
ma basata su azioni concrete.”
Già a settembre sono previste nuove attività, che coinvolgeranno anche il
comitato di Gallarate su cui sono previsti anche alcuni eventi a carattere sociale. Il
comprensorio ha preso una bella botta da questa pandemia, ma Azione è “più forte
di chi la vuole debole”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui