Dalla Regione Lombardia bonus medici specializzandi impegnati in emergenza Covid-19

0
477

MILANO, 28 luglio 2020- “Finalmente oggi in aula, nella seduta di assestamento al Bilancio 2020-2022, è stato accolto il riconoscimento economico anche per i giovani medici specializzandi coinvolti nell’emergenza COVID-19, che si sono adoperati e hanno lavorato moltissimo, rischiando la vita esattamente come il resto personale ospedaliero – dichiara Elisabetta Strada.”

Non era possibile pagarli direttamente; è stata accolta la proposta di farlo agevolando le loro rette universitarie. Non è giusto non riconoscere a tutte le categorie professionali un bonus di ringraziamento.
Lo avevamo già chiesto il 21 aprile, nella Risoluzione 34 Covid del Consiglio regionale, con un emendamento approvato per il riconoscimento di un bonus economico ai medici specializzandi in prima linea contro il Covid-19.

Approvato in linea di principio, ma permaneva la difficoltà di rendere operativa la disposizione, visto che i medici specializzandi non sono dipendenti della Sanità o della Regione, ma dipendono dalle Università.
Come anche i loro colleghi che svolgono attività intramoenia pur avendo prestato la loro professionalità durante l’emergenza.

“Oggi l’aula, ha rimediato a questa ingiustizia, chiedendo di rispettare l’Ordine del Giorno approvato lo scorso 4 maggio e di dare seguito, con i fatti, alle dichiarazioni già espresse in questi mesi a mezzo stampa, relative agli accordi con il Governo per riconoscere agli specializzandi e ai medici extra-moenia un sostegno economico al pari delle altre categorie sanitarie.

Sono quindi particolarmente soddisfatta per l’approvazione del mio ordine del giorno e ora spero che si proceda velocemente con questo impegno.”

Così dichiara Elisabetta Strada, Consigliere regionale dei Lombardi Civici Europeisti

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui