Busto Arsizio, maltrattava moglie, suocera e figlie: allontanato dal giudice

0
411

GALLARATE, 5 agosto 2020-Nei giorni scorsi, gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gallarate hanno dato esecuzione al provvedimento della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare emesso dal G.I.P. del Tribunale di Busto Arsizio, nei confronti di un Pakistano di 42 anni, indagato per maltrattamenti aggravati e continui ai danni della moglie convivente, della suocera e delle due figlie di questa.

Le notizie acquisite dagli investigatori hanno infatti da subito mostrato gravi indizi di colpevolezza a carico dell’uomo, facendo emergere un quadro familiare complesso, fatto di reiterati maltrattamenti di natura fisica e psicologica, tali da rendere le condizioni di vita delle donne penose, e riducendole a vivere in un costante stato di prostrazione e paura per la propria incolumità.

Gli approfondimenti hanno consentito in particolare di appurare che, con cadenza pressoché quotidiana, l’uomo minacciava le donne anche di morte, le insultava per il loro aspetto fisico, le percuoteva con pugni e schiaffi, e attuava un comportamento di imposizione autoritaristico finalizzato al soddisfacimento della propria volontà, costringendole a vivere in un costante stato di terrore. Grazie alla doviziosa attività investigativa portata avanti dagli Agenti del Commissariato, si è giunti alla emissione del provvedimento cautelare che ha posto fine a questo stato di cose.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui