La scuola dell’infanzia San Gottardo della Rasa riparte in sicurezza immersi nel verde dei boschi

0
235

VARESE, 11 settembre 2020-Riparte in sicurezza la didattica del bosco della scuola dell’infanzia San Gottardo della Rasa. La possibilità di far vivere l’ampio giardino, l’orto ed il bosco del Campo dei Fiori che circonda la scuola, sembrano infatti fatti apposta per una frequenza a norma di Covid per tutti i bambini.

La ripresa delle attività, dopo che sono state adottate le misure necessarie a mettere in sicurezza gli alunni, ha infatti dato evidenza che la piccola realtà della Rasa, fatta di ampi spazi interni ed esterni, di una monosezione e di un ambiente familiare, forniscono naturali risposte, tra l’altro già esistenti, a tutta una serie di accorgimenti richiesti per far fronte alla pandemia da Coronavirus.

Una ripresa graduale quella della scuola della Rasa, così come per tante scuole dell’infanzia, per imparare le nuove regole, dopo un periodo di chiusura forzata che ha purtroppo pesato sui bilanci di tutte le scuole dell’infanzia ed in particolare su quelli di realtà che accolgono un numero limitato di alunni e che si sono dovute trovare a fare i conti con maggiori costi e minori entrate.

Le peculiarità educative della scuola del bosco e dell’approccio reggiano che da diversi anni sono alla base della scuola dell’infanzia della Rasa, offrono un’alternativa, più unica che rara, all’interno del panorama scolastico territoriale e oggi rappresentano una proposta ancora più utile e formativa per i bambini che, a seguito degli isolamenti e delle restrizioni per il Covid, hanno subito la diminuzione delle possibilità di socializzazione e di relazionione con i pari ed il mondo circostante.

Se il concetto di scuola nel bosco può essere facilmente intuibile, ossia la possibilità di far sperimentare ai bambini la natura e la vita in mezzo ad essa, l’approccio reggiano è invece sintetizzabile, anche se in maniera non esaustiva, sul principio che ogni bambino è un essere umano portatore di forti potenzialità di sviluppo e soggetto di diritti, che costruisce le proprie esperienze, apprende e cresce nella relazione con gli altri.

Ad oggi la scuola può accogliere ancora qualche bambino che desidera iscriversi, disponendo di una idonea capienza e di tutte le condizioni di sicurezza necessarie a superare in tranquillità il periodo emergenziale del Covid-19 e non vede l’ora di poter riconsegnare ai piccoli e alle loro famiglie un senso di serena normalità.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui