Canile a Verbania, al via prossimamente lavori di riqualificazione e ristrutturazione

0
319

VERBANIA, 18 settembre 2020-“A dicembre 2019 – dichiara l’assessore delegato Giorgio Comoli –l’Amministrazione Comunale di Verbania ha assegnato al 3° Dipartimento il compito di progettare interventi di adeguamento presso la struttura del Canile e del Gattile municipale oggi presenti in zona Plusc. Si è quindi lavorato in questi mesi con la predisposizione di un progetto complessivo coinvolgendo le Associazioni operanti al fine di raccogliere suggerimenti. Ora si entra nella fase operativa, con l’appalto in corso per lavori al canile che inizieranno dopo l’assegnazione della gara.
L’appalto riguarda una parte delle opere in progetto per il canile, in ragione delle disponibilità economiche (50 mila euro del lascito del signor Alessandro Ruffatti). Ricordo che in questi anni, attraverso il lavoro dell’Amministrazione Comunale (sia questa che la precedente con l’assessore Laura Sau), dei gestori e dell’associazione di volontari, che ringrazio fortemente, il nuovo corso del canile municipale ha portato a un miglior servizio e a un ambiente sereno all’interno della struttura
”.

A confermarlo il dato della forte diminuzione dei cani presenti, grazie ad un forte impulso alle adozioni che ha portato, dai circa 60 cani presenti nel 2015, ai soli 15/20 di oggi (dato medio) con oltre 170 cani dati in adozione alle famiglie in questi anni. Infatti l’obiettivo principale di un canile è avere meno ospiti in struttura facendo il massimo delle adozioni possibili.
“Segno inequivocabile – afferma il sindaco Silvia Marchionini – del buon lavoro svolto per favorire il benessere degli animali in cui il canile è, possibilmente, un momentaneo passaggio verso una vita assieme a nuove famiglie. Non ultimo tutti questi risultati hanno portato a una forte diminuzione dei costi a carico della collettività. La necessità di questa riqualificazione tiene conto dei nuovi numeri di ospiti e del miglioramento del benessere animale e dall’ottenimento di una maggiore funzionalità delle strutture”.
Il canile attualmente si configura in 70 box, più ripostigli ad uso deposito/magazzino, un fabbricato ad uso cucina ed un edificio destinato ad ufficio. Le opere di adeguamento previste nell’appalto con i fondi a disposizione prevedono la demolizione e lo smaltimento delle gabbie ormai vetuste, l’accorpamento di 19 box in modo da raddoppiare gli spazi a disposizione dei cani, la realizzazione di 14 aree esterne così da poter dare più ampio movimento agli animali (per dare possibilità di dare un minimo di sgambatura ai cani quando lo desiderano), la predisposizione di un locale adibito a “deposito”, la fornitura di elementi riscaldanti per i box, l’adeguamento e l’implementazione dell’impianto elettrico e la piastrellatura di 20 box.
“Infine – conclude l’assessore Comoli- ricordo che anche per la struttura del Gattile, sempre presente al Plusc, abbiamo elaborato un progetto di riqualificazione che cercheremo di rendere operativo il prima possibile”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui