Presidio alla Malpensa lavoratori addetti alle pulizie

0
230

SOMMA LOMBARDO/MALPENSA, 16 ottobre 2020-I sindacati Cgil-Filcams, Cisl Fisascat, UilTrasporti di Varese organizzano a Malpensa un’assemblea retribuita con un presidio di lavoratrici e lavoratori Dussmann e Spd.

Il presidio si svolgerà lunedì 19 ottobre presso la Porta 1, Terminal 1-Arrivi, nello spazio coperto antistante il parcheggio operatori, dalle 11.30 alle 14 (per chi finisce il turno 6-14) e dalle ore 14 alle ore 16.30 (per chi inizia il turno 14-22).

Diversi i temi all’ordine del giorno della mobilitazione, a partire dal mancato rinnovo Contratto Nazionale di Lavoro Pulizie/Multiservizi. “Dopo 7 anni le dichiarazioni di disponibilità a concludere il rinnovo del Contratto Nazionale da parte delle associazioni datoriali sono soltanto parole. Non ci sono comportamenti concreti – sottolineano i sindacati -. Con la pandemia molte imprese hanno aumentato i fatturati, ma invece di riconoscere il giusto rinnovo del contratto, mettono in discussione diritti e retribuzioni”.

Al centro della mobilitazione anche la situazione critica di Malpensa con i problemi relativi alle pulizie. La situazione critica determinata dal crollo dei passeggeri e dalla chiusura temporanea del T2 sta creando tensione nell’appalto del pulimento, con diminuzione dei presidi e la riduzione dei lavoratori impiegati nel servizio. Una situazione che porta ad una minaccia di esuberi occupazionali, ma anche trasferimenti unilaterali e non concordati. Una situazione inaccettabile.

Assemblea e presidio a Malpensa guardano, in prospettiva, alla manifestazione nazionale a Roma dei 600 mila lavoratori del comparto multiservizi in programma mercoledì 21 ottobre.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui