Coprifuoco in Lombardia dalle 23 alle 5 del mattino

1
456
Carabinieri ed esercito controllano automobilisti e pedoni lungo la via Emilia per evitare spostamenti non autorizzati nel giorno di Pasquetta a San Donato Milanese, 13 aprile 2020. Ansa/Andrea Canali

VARESE, 19 ottobre 2020-Stop di tutte le attività e degli spostamenti, ad esclusione dei casi ‘eccezionali’ (motivi di salute, lavoro e comprovata necessità), nell’intera Lombardia dalle ore 23 alle 5 del mattino a partire da giovedì 22 ottobre.

E’ la proposta che, all’unanimità, i sindaci di tutti i Comuni capoluogo della Lombardia, il presidente dell’Anci, Mauro Guerra, i capigruppo di maggioranza e di opposizione e il governatore Attilio Fontana, preso atto di quanto rappresentato dal Comitato Tecnico Scientifico lombardo, chiederanno di condividere al Governo, nella persona del ministro della Salute, Roberto Speranza, per fronteggiare la diffusione del virus.

Una proposta che nasce dalla rapida evoluzione della curva epidemiologica e dalla previsione della ‘Commissione indicatori’ istituita dalla DG Welfare, secondo cui, al 31 ottobre, potrebbero esserci circa 600 ricoverati in terapia intensiva e fino a 4.000 in terapia non intensiva.

Inoltre, nella riunione tenutasi oggi, tutte le parti intervenute hanno condiviso l’opportunità della chiusura, nelle giornate di sabato e domenica, della media e grande distribuzione commerciale, tranne che per gli esercizi di generi alimentari e di prima necessità.

image_pdfimage_printStampa articolo

1 commento

  1. Secondo me è una giusta decisione, anche perchè in Italia o fai così o non ottieni nulla dalla coscienza della gente che pensa di essere immune da tutto.
    Non ci stanno chiedendo gli stessi sacrifici di Marzo e Aprile, riusciamo a fare una vita abbastanza “normale”, dobbiamo solo rispettare le regole e portare pazienza ancora alcuni mesi, ma davanti alla Vita questo non mi sembra un grosso sacrificio.
    La chiusura dei centri commerciali farà sicuramente piacere anche a chi ci lavora che si è Giustamente sempre lamentato di non poter passare i fine settimana in famiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui