Cassano Magnago, donazione libri della casa Editrice Newton Compton Editori a La Casetta di Nicky

0
655
La casetta di Nicky con Stagni e Pisani

CASSANO MAGNAGO, 21 ottobre 2020-A seguito della donazione di libri della casa editrice Newton Compton alla Biblioteca di Cassano Magnago, si sono svolte le relative attività di protocollazione per l’inserimento dei nuovi titoli nel patrimonio librario dell’Ente: grazie a queste operazioni, è emerso che alcuni volumi erano già presenti negli archivi e da qui è nata l’intuizione di ridistribuirli sul Territorio.

Nello specifico, alcuni Romanzi sono stati consegnati alla signora Nicoletta Stagni, intraprendente avvocato cassanese, che circa due anni fa ha dato vita ad una lodevole iniziativa culturale costruendo “La casetta di Nicky”, una piccola libreria gratuita e fruibile da tutta la cittadinanza, un vero e proprio avamposto “fisico” dove prelevare o cedere libri, inserito anche nel circuito internazionale di condivisione “Little Free Library”: per far sì che gli utenti possano rintracciare facilmente tutte le mini biblioteche aderenti nel Mondo, questo sodalizio di book-sharing nato negli Stati Uniti si avvale della geolocalizzazione delle postazioni, cosa che permette anche alla Città di Cassano Magnago di comparire sul sito freelittlelibrary.org, conferendole un punto d’onore nella promozione del turismo culturale.

La casetta di Nicky, inaugurata il 30 marzo 2019, è stata realizzata interamente a mano da un abile artigiano, viene costantemente manutenuta durante l’anno e a breve verrà ampliata per ospitare un numero maggiore di libri, vista l’elevata richiesta degli utilizzatori.

L’esperimento ha avuto talmente tanto successo da aver ricevuto visite anche da persone residenti oltre i confini della provincia di Varese e della Lombardia e attorno al sito fisico di book-sharing si è creato un vero e proprio circolo di amicizie, che hanno portato la proprietaria ad instaurare nuove relazioni e a curare un servizio di prenotazione testi che ha coinvolto, nella quotidianità operativa, anche i suoi vicini.

La Casetta di Nicky

La casetta ha anche una vetrina digitale grazie alla pagina Facebook dedicata dove, attraverso foto e commenti, è possibile tenersi informati sulle nuove proposte letterarie disponibili: gli aggiornamenti sul social sono costanti e ben curati e, accanto alle notizie strettamente legate alla libreria, si trovano anche puntuali riferimenti all’attualità culturale e alle principali ricorrenze internazionali.

L’Avvocato Nicoletta Stagni, inoltre, l’anno scorso ha dato alle stampe un suo libro di fiabe intitolato “La principessa Miralba e il pavone”, presentato per la prima volta all’interno della prestigiosa Villa Oliva, per poi approdare all’Edicola Paper Moon e infine alla Biblioteca Collodi di Cassano Magnago.

Il testo è stato letto e recitato presso tutti gli Asili cassanesi e, successivamente, in altre location, tra cui il Mondadori Book Store di Gallarate e altri circoli culturali: la raccolta di fiabe era, altresì, programmata nella manifestazione “2000 libri” da tempo organizzata proprio nella Città dei Due Galli, per ora solo rinviata, causa pandemia.

A seguito di questo primo successo totalmente autoprodotto, Nicoletta Stagni ha scritto un nuovo racconto intitolato “Voletta e Volìno nel paese delle Farfalle”, presentato domenica 11 ottobre ancora una volta presso la Villa Oliva di Cassano Magnago e impreziosito da una lettura a cura dei professionisti di Vertexteatro.

È partendo da questa interessante realtà che il Consigliere Comunale Andrea Pisani, autore della prima donazione libraria a favore della Biblioteca cittadina, ha deciso di consegnare una parte dei libri restanti a “La Casetta di Nicky”, ritenendola un’iniziativa Privata che ha migliorato la coesione sociale territoriale e che sta attivamente supportando il diffondersi della pratica della lettura tra la popolazione: “voglio ringraziare la Signora Stagni per la lodevole iniziativa culturale che ha ideato e che sta portando avanti con passione e dedizione”, ha dichiarato Pisani, aggiungendo che “sono iniziative partite, come questa, da privati cittadini a dare un aiuto concreto al settore pubblico nella diffusione della Cultura all’interno della nostra società. I romanzi della Newton Compton Editori potranno ora allietare le giornate dei fruitori della Casetta, contribuendo a diffondere tra un maggior numero di persone la buona pratica della lettura. Sono orgoglioso di poter dare il mio contributo attivo a questa realtà positiva ed inclusiva, a dimostrazione delle linee politiche di supporto alla Cultura che porto avanti con la Maggioranza che sostiene il Sindaco Nicola Poliseno al servizio non solo di tutti i cassanesi, bensì andando anche oltre i confini comunali, come in questo caso specifico.”

Nicoletta Stagni ha dichiarato: “ringrazio il Consigliere Andrea Pisani per avermi consegnato i libri della Newton Compton Editori, che diverranno parte integrante del “catalogo” che potrò offrire ai lettori attraverso la mia casetta, che funge da avamposto di Cultura al servizio della Città e del Territorio. La “Casetta di Nicky” è stata l’inizio di un processo di aggregazione sociale nella via sulla quale si affaccia e che ha inizialmente coinvolto le mie amicizie più strette – che hanno realizzato a mano vari segnalibri – e poi ha incluso i miei vicini di casa, fomentando un’attiva cooperazione sociale costruita sui gesti di ciascuno, piccoli ma densi di significato. I lettori, senza distinzioni dì età, lasciano sovente dei bigliettini di ringraziamento, si intrattengono a discutere con me sul contenuto dei testi e fanno conoscere questo servizio ai propri contatti personali. E ringrazio il nostro caro Sindaco, Nicola Poliseno, sempre attento alle nuove iniziative, per aver appoggiato il mio progetto culturale e per aver partecipato all’iniziativa condividendola con attenzione e simpatia.

Sono particolarmente contenta dell’effetto positivo che la mia iniziativa sta avendo sui bambini che vengono a ritirare i libri: aiutati dai genitori, i piccoli imparano a comprendere le regole di funzionamento del book-sharing, e capiscono che, attraverso lo scambio, si innesca un sano meccanismo di dare e ricevere, senza detenere la proprietà esclusiva dell’oggetto. Sono stati proprio i bambini che si sono avvicinati alla casetta ad aver ispirato la mia immaginazione, portandomi a scrivere le fiabe.”

Volendo riassumere in poche parole il processo positivo di aggregazione sociale che è nato grazie a “La casetta di Nicky”, si possono usare Rispetto, Educazione e Cooperazione che fanno di questa iniziativa privata un esempio da imitare per tutti coloro che vogliano impegnarsi personalmente a migliorare la Città in cui vivono, compiendo piccoli gesti e coltivandoli nel tempo.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui