Migliaia di euro nascosti tra i fusilli: denunciati due passeggeri in transito alla Malpensa

0
333

MALPENSA, 4 novembre 2020-I militari della Guardia di Finanza di Malpensa e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dell’aeroporto hanno rinvenuto 120.000 euro non dichiarati di cui 32.000 occultati dentro numerosi pacchi di pasta.

Durante i normali controlli ai passeggeri, sono stati individuati, anche con l’ausilio di “Heidi” – un pastore tedesco di 3 anni addestrato come cane antivaluta (cd. cashdog) – due uomini, uno di nazionalità turca e l’altro nigeriana diretti rispettivamente a Istanbul e ad Adis Abeba. I viaggiatori, alla domanda di rito se trasportassero al seguito denaro, titoli o valori mobiliari, hanno dichiarato di avere con sé una cifra inferiore a quella consentita dalla vigente normativa (10.000 euro).

Non convinti della veridicità dell’affermazione e vista la precisa segnalazione del cane, i militari hanno approfondito il controllo della persona e al bagaglio dei due, rinvenendo così complessivamente 120.000 euro in contanti. Di questi, 88.000 euro sono stati rinvenuti nel bagaglio del passeggero turco, mentre i 32.000 euro, abilmente occultati dentro numerosi pacchi di pasta all’interno del bagaglio al seguito di quello nigeriano.

I due passeggeri non sapendo come giustificare tali somme hanno dichiarato entrambi che erano risparmi di famiglia. Al termine delle operazioni si è proceduto nei loro confronti con il sequestro amministrativo del 50% dell’eccedenza della valuta trasportata pari complessivamente a 50.000 euro.

Nel complesso, dall’inizio del periodo di emergenza sanitaria ad oggi i militari della Guardia di Finanza di Malpensa, hanno complessivamente monitorato presso le sale arrivi e partenze dell’aeroporto quasi 10 milioni di euro di valuta, di cui 6 milioni non dichiarati. Per la valuta non dichiarata sono state comminate 435 sanzioni amministrative per un importo di circa 170.000 euro ed effettuati 23 sequestri per altrettanti 200.000 euro.

Nonostante il calo del traffico passeggeri, le Fiamme Gialle di Malpensa proseguono nei controlli sul traffico transfrontaliero di valuta, per salvaguardare gli interessi economico-finanziari nazionali e comunitari anche nel periodo dell’emergenza sanitaria.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui