Il Cittá di Varese esce sconfitto dal ”Franco Ossola” contro la Caronnese

0
269
Un momento della partita (foto Varesesport.com)

VARESE, 18 novembre 2020-Il “Franco Ossola” è ancora amaro per il Città di Varese che, nella seconda uscita casalinga stagionale, non riesce a cancellare lo zero dalla voce punti e gol.

Con la Caronnese, squadra che tornava in campo 31 giorni dopo il ko casalingo con il Chieri, è arrivata la terza sconfitta per 1-0 e, così come a Imperia, con una discreta dose di rimpianti tra occasioni mancate, l’incrocio dei pali colpito da Minaj nel primo tempo e la parte bassa della traversa colpita nel recupero da Otelè.
La partita, preceduta dal momento di fair-play organizzato dal Città di Varese e dalla fondazione “Fuck the Cancer” che ha consegnato alla Caronnese il panettone solidale prodotto dalla “Pasticceria Milano” di Gavirate, ha visto la presenza in qualità di raccattapalle di alcuni tifosi e giocatori della squadra che la scorsa stagione ha dominato la Terza Categoria.
Città di Varese con il consueto 4-2-3-1 che, rispetto a Imperia, vede Snidarcig al posto dello squalificato Beak e Lillo come riferimento offensivo in luogo di Fall.
Partita aperta fin dalle prime battute, con la Caronnese che prova a pungere con le iniziative dei giovani Torin (2001) e Banfi (2000), con quest’ultimo a rendersi pericoloso con una rovesciata in area sugli sviluppi di calcio d’angolo. Città di Varese a decollare dalla cintola in su, con Snidarcig subito caldo accanto a Guitto, la matteria dei trequartisti ispirata con Minaj, Capelli e Balla dietro a Lillo, al debutto dal primo minuto che, dopo aver tentato con una mezza rovesciata (18′), mette Balla davanti a Marietta ma il trequartista ex Casarano non è esplosivo nella conclusione.
La Caronnese, dopo aver tentato con Scaringella dal limite dopo una ripartenza portata a termine nonostante Viscomi a terra a metà campo dopo uno scontro di gioco, trova il vantaggio pochi istanti dopo l’occasione mancata da Balla: palla lunga dalle retrovie per Scaringella e servizio per Banfi che controlla e trafigge Lassi con un rasoterra sul primo palo.
Dopo il gol e fino al termine del primo tempo è solo Città di Varese che, nonostante il risultato non favorevole, ha mostrato grande tranquillità. Occasioni in serie con Balla (decisivo Marietta a sbarrargli la strada), Polo dal limite e Minaj che, al 33′, ha colpito in pieno l’incrocio dei pali.
Nella ripresa il Città di Varese si presenta con Romeo al posto di Snidarcig e, in virtù dell’incastro degli under, vede l’ingresso di Parpinel per Polo. I biancorossi partono con la spinta giusta e al 6′ dal cross basso di Lillo dalla sinistro è provvidenziale l’intervento di Cosentino ad anticipare Capelli,
poi dal corner seguente Minaj non dà forza di testa. Al 12′ la squadra di Sassarini pericolosa con la caparbietà di Lillo per Minaj che, dalla destra, vanifica una buona occasione pochi secondi prima del suo richiamo in panchina e di quello di Capelli. Mamah, entrato con uno spirito garibaldino, con uno spunto trova il fondo per servire l’accorrente Balla che, per una questione di centimetri, è anticipato da Gargiulo.
Nell’ultimo quarto d’ora i biancorossi provano con ulteriore trazione offensiva: l’uscita di Mapelli e l’ingresso di Fall porta lo scacchiere di Sassarini ad un 3-4-3. L’occasione per il pareggio è sul piede di Mamah mentre sul fronte opposto è provvidenziale Viscomi proprio sulla linea a dire no a Torin
(che aveva avuto la meglio di Petito), poi Scaringella conclude alto. Nel recupero è Otelè ad andare a pochi passi da un pareggio che sarebbe stato ampiamente meritato.
CITTÀ DI VARESE-CARONNESE 0-1
RETE: 23′ Banfi (Car).
CITTÀ DI VARESE (4-2-3-1): Lassi; Polo (1′ st Parpinel), Mapelli (29′ st Fall), Viscomi, Petito;
Guitto, Snidarcig (1′ st Romeo); Minaj (13′ st Otelè), Balla, Capelli (13′ st Mamah); Lillo. A disp.
Cotardo, Fall, Ammirati, Coratella, Ritondale. All. Sassarini.
CARONNESE (4-4-2): Marietta; M’Zouughi, Galletti, Cosentino, Travaglini; Gargiulo, Calì,
Vernocchi (18′ st Corno); Torin, Scaringella, Banfi (23′ st Santonocito). A disp. Angelina,
Arcidiacono, Gualtieri, Putzolu, Coghetto, Musazzi. All. Gatti.
ARBITRO: Santarossa di Pordenone.
AMMONITI: Gargiulo, Marietta (Car), Balla (CdV).

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui