Monza, sequestrati oltre tre chili di droga: hashish e marijuana già suddivisa in sacchetti per un valore di 25 mila euro.

0
340
MONZA, 2 dicembre 2020- Oltre 3 chili di droga sequestrati in un appartamento in zona Libertà. È questo il risultato di un’operazione del «Nost» («Nucleo Operativo Sicurezza Tattica») e del «Noc» («Nucleo Operativo Cinofilo») ieri, martedì 1 dicembre.
L’operazione: 3,3 chili di droga per un valore di circa 25 mila euro. Intorno alle 18.20 gli agenti del «Nost» insieme all’unità cinofila sono intervenuti nella piazzetta tra via Gaslini e via Ragazzi del ’99, avvisati dalla segnalazione di un residente che aveva denunciato un assembramento in violazione alle disposizioni del DPCM per il contenimento del Covid-19. Gli agenti, con l’ausilio del cane Narco dell’unità cinofila, hanno perquisito un cittadino italiano di 25 anni residente a Monza e gli hanno trovato addosso un barattolo con 5 grammi di hashish, suddivisa in porzioni uguali. L’uomo nel portafoglio aveva banconote di piccolo taglio che hanno portato gli agenti a supporre che potessero essere il ricavato dell’attività di spaccio. A questo punto il «Nost» ha deciso di procedere alla perquisizione dell’abitazione del giovane. Nell’appartamento sono stati trovati 3.300 grammi di hashish e marijuana già suddivisi in sacchetti per un valore complessivo di circa 25 mila euro e banconote per 2.265 euro, probabilmente frutto dell’attività di spaccio. L’uomo è stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio, con fotosegnalamento eseguito presso il Comando di via Marsala. L’udienza preliminare di stamattina ha stabilito a carico dell’uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari fino alla prossima udienza, il 10 febbraio.
Un nuovo modello di sicurezza urbana. «L’operazione della Polizia Locale di ieri sera è il risultato di tre anni di investimenti nell’acquisto di mezzi e tecnologia, ma soprattutto nel potenziamento dell’organico e nella formazione dei nostri agenti, spiega l’Assessore alla Sicurezza Federico ArenaAbbiamo grande fiducia in loro e nel loro lavoro. E, per questo, fin dal primo giorno di Amministrazione – al contrario di quanto accadeva prima – abbiamo deciso di orientare l’azione della Polizia Locale anche verso questo tipo di operazioni per costruire un nuovo “modello” di sicurezza urbana. Il blitz, nato da una normale attività di controllo del territorio, dimostra come la presenza degli agenti nelle strade sia fondamentale per garantire la sicurezza: dietro una piccola attività di spaccio, infatti, spesso si nascondono dei veri e propri traffici di sostanze stupefacenti. Per questo teniamo sempre alta l’attenzione, anche nei quartieri della città. Un’attività che contrastiamo in ogni modo tutti i giorni».
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui